Solo il 5% di possibilità di vedere Marner tornare a Toronto, dice Frank Seravalli

Solo il 5% di possibilità di vedere Marner tornare a Toronto, dice Frank Seravalli
Solo il 5% di possibilità di vedere Marner tornare a Toronto, dice Frank Seravalli
-

Quando i Maple Leafs persero (di nuovo) al primo turno dei playoff contro i Boston Bruins, la macchina delle voci si rimise in moto. Dopo tante delusioni, Toronto deve essere ancora realistica e apportare modifiche radicali.

Ma chi dovrebbe andare?

Auston Matthews? No, è il volto della tua squadra e ha quasi segnato 70 gol in una sola stagione. William Nylander? No, gli hai appena prolungato il contratto ed è stato il giocatore più prezioso per la tua squadra nelle ultime partite di quest’ultima serie. Giovanni Tavares? No, l’età e lo stipendio abbassano il suo valore.

L’unico giocatore Nucleo Quattro quello che non abbiamo nominato è Mitch Marner. È proprio il suo nome che circola in tutti i tipi di voci di transazioni che lo mandano ovunque, purché non sia Toronto.

Marner ha dimostrato durante la serie del primo turno che potrebbe non essere tagliato per essere uno dei migliori giocatori in una squadra contendente alla Stanley Cup. La sua reazione nella quarta partita della serie ha dimostrato che lotta con le avversità.

Vi parliamo ancora di Marner perché Frank Seravalli di Confronto quotidiano ha espresso la sua opinione su questo argomento durante l’edizione del podcast del 19 maggio Rundown del DFO.

Seravalli spiega che, a suo parere, ci sarebbe solo il 5% di possibilità di rivedere Mitch Marner con la divisa dei Maple Leafs per l’inizio della stagione 2024-25. Solo il 5%!

È un’affermazione piuttosto folle, soprattutto quando ora sappiamo che i Leafs non hanno chiesto a Marner di rinunciare alla sua clausola di non scambio. Seravalli però è convinto che Marner non sia bravo ai playoff e per questo deve partire.

L’attaccante canadese scadrà, nel 2024-25, l’ultima stagione del suo contratto da 10,903 milioni di dollari a stagione. La squadra che lo acquisirà sicuramente vorrà provare a firmargli un prolungamento di contratto non appena l’operazione sarà completata.

Anche se non si comporta molto bene nei playoff, stiamo comunque parlando di un giocatore che ha prodotto 85 punti o più in ciascuna delle sue ultime tre stagioni. Costerà caro e la squadra che lo acquisirà non vorrà rischiare di perderlo.

Seravalli è convinto anche che a Toronto serva un lavoro di pulizia in difesa. Pensa che sia giunto il momento di cedere il difensore Morgan Rielly prima che inizi a rallentare e perdere valore. Potrebbe avere solo 30 anni, ma gli restano cinque anni sul suo contratto da 7,5 milioni di dollari per campagna.

A Toronto è necessaria una pulizia e la squadra dovrà essere tenuta d’occhio durante la bassa stagione.

Puoi ascoltare l’intero podcast Rundown del DFO qua.

Molti

– Maurice non sembra convinto della decisione della NHL.

– Staios smentisce le voci su Brady Tkachuk.

– È costoso.

– Ne avranno bisogno.

– Cattive notizie.

-

PREV la mancanza di macelli per l’Eid costringe i fedeli a saltare il rito
NEXT “Decisione di merda”, “Il Belgio viene derubato”: la stampa mondiale è indignata per il gol annullato a Romelu Lukaku durante la sconfitta del Belgio