date nella Svizzera francese

date nella Svizzera francese
date nella Svizzera francese
-

Nei prossimi mesi l’autostrada A1 sarà chiusa occasionalmente di notte.Immagine: TRAPEZIO

L’autostrada A1 resterà chiusa per nove notti tra Gland e Coppet, dal 27 maggio all’11 luglio, per lavori di pavimentazione e di messa in sicurezza.

L’autostrada A1 resterà chiusa tra gli svincoli Gland e Coppet per nove notti tra il 27 maggio e l’11 luglio. Sono previsti lavori per l’installazione del rivestimento finale, nonché per l’armonizzazione della velocità e il sistema di segnalazione dei pericoli.

Cosa ricordare per l’asse Ginevra-Losanna

  • L’autostrada sarà chiusa prima tra Nyon e Coppet (direzione Ginevra), poi tra Nyon e Coppet (direzione Losanna).
  • Tali chiusure, tra le 22 e le 5, non avverranno però per tutto il periodo, ma per nove notti.
  • Sulla rete secondaria verranno realizzate delle deviazioni, ha annunciato lunedì l’Ufficio federale delle strade.

Cosa ricordare per l’asse Losanna-Yverdon

Sempre sulla A1 ma nel nord di Vaud l’autostrada sarà chiusa anche di notte

  • Tra Yverdon-Sud e Essert-Pittet dal 28 maggio al 4 giugno. Queste chiusure mirano a sostituire lo strato di usura.
  • Infine, tra il 28 e il 30 maggio, l’autostrada sarà chiusa sulla Chaussée Alpes, in direzione Berna, tra lo svincolo di Yverdon e lo svincolo Yverdon-Sud.
  • Nelle notti dal 30 maggio al 4 giugno, la carreggiata del Giura sarà chiusa in direzione Losanna, tra gli svincoli Yverdon Sud e Essert-Pittet. Anche qui verranno messi in atto diversivi.

(sì/caspita)

La novità in Svizzera è qui

Mostra tutti gli articoli

Questo cane vallesano fa scalpore in rete

Video: Watson

Potrebbe interessarti anche questo:

Il massimo funzionario della cooperazione allo sviluppo difende la decisione di finanziare gli aiuti all’Ucraina con il fondo comune della Direzione svizzera dello sviluppo e della cooperazione. Patricia Danzi spiega dove risparmiare, quali sono gli interessi della Svizzera e come ritrova la serenità nonostante l’incertezza della situazione mondiale.

Patricia Danzi è a capo della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC); a Berna deve garantire il mantenimento dei fondi destinati alla cooperazione internazionale. Il Consiglio federale ha annunciato questa settimana: per i prossimi quattro anni verranno stanziati 11,27 miliardi per questo settore, di cui 1,5 miliardi per l’Ucraina.

-

PREV Una situazione finanziaria “sana” a Lévis
NEXT La Grosse Journe Recycleries (ex sito di segheria) Moustey