“Posso leggere una pergamena del XII secolo.” Marguerite Guély, una vita al servizio della Storia

“Posso leggere una pergamena del XII secolo.” Marguerite Guély, una vita al servizio della Storia
“Posso leggere una pergamena del XII secolo.” Marguerite Guély, una vita al servizio della Storia
-

A 88 anni, Marguerite Guély è l’attuale presidente della Società Scientifica Storica e Archeologica della Corrèze. Una donna dalla mente vivace, appassionata dell’epoca medievale.

Marguerite Guély ha 88 anni, è appassionata di Storia fin da piccola. Con la sua aggregazione in mano, divenne professoressa. Residente a Brive, lo storico è una delle poche persone della Corrèze che sa leggere le pergamene. La sua passione: il Medioevo.

Mi sarebbe piaciuto vivere nel Medioevo. Quando sogno, sogno di essere nel Medioevo. Sono i castelli, sono i cavalieri, sono le crociate. È ancora piuttosto straordinario.

Margherita Guély

presidente della Società Scientifica Storica e Archeologica della Corrèze

“Ho fatto quella che chiamiamo paleografia. Vale a dire, sono in grado di leggere una pergamena del XIIe secolo, X secolo, ecc. Dal 1968 cominciai a frequentare persone che possedevano castelli, grandi case e che mi chiedevano di tradurre le loro pergamene e poi classificarle, ricorda Marguerite Guély. Questo è quello che ho fatto e continuo a fare”.




durata del video: 00h03mn19s

A 88 anni, Marguerite Guély è l’attuale presidente della Società Scientifica Storica e Archeologica della Corrèze. Squadra: Margaux Blanloeil, Frédérique Bordes, Nicolas Stil.



©FTV

Marguerite presiede da 20 anni la Società Scientifica, Storica e Archeologica della Corrèze. Un’associazione Brivista fondata nel 1878 che ripercorre la storia del territorio.

“La mia missione è innanzitutto quella di produrre un bollettino annuale che può contenere dalle 300 alle 500 pagine. Dal 1878 pubblichiamo ogni anno un bollettino annuale. Anche durante le guerre, non abbiamo perso un solo anno. Raccontano storie di eventi locali e regionali la storia, sia preistorica che moderna, la storia contemporanea e la storia del Medioevo.

>>

Ogni anno la Società scientifica storica e archeologica della Corrèze pubblica un bollettino

© FTV – Frédérique Bordes

Oltre al bollettino, ogni mercoledì propone le sue conoscenze sulla storia di Brive in questa immensa biblioteca di oltre 25.000 opere.

Adoro essere presidente. Non faccio nulla che non mi interessi. Devi essere interessato a quello che fai altrimenti è terribile. Riconosco che dopo vent’anni di presidenza le cose cominciano ad andare bene. E’ ora che io ceda il passo.

Margherita Guély

presidente della Società Scientifica Storica e Archeologica della Corrèze

Dopo tutti questi anni alla guida di questa società storica, Marguerite Guély non è preoccupata per il futuro. È ben circondata.

“Non mi interessa il futuro. Mi interessa solo il passato. Dato che sono sempre intrappolato in vecchie carte che mi raccontano cose accadute nel 1250 o durante la Guerra dei Cent’anni, non vivo nel presente… e soprattutto non nel futuro penso che la società se la caverà.”, sottolinea Marguerite con una risata maliziosa.

-

PREV Ligue 1. Carlens Arcus, nuovo esterno destro dell’Angers Sco
NEXT Consiglio comunale di Saint-Etienne: autopsia del caos