L’OMS lancia un appello per ricevere sette miliardi per quattro anni

L’OMS lancia un appello per ricevere sette miliardi per quattro anni
L’OMS lancia un appello per ricevere sette miliardi per quattro anni
-

L’OMS deve trovare sette miliardi di dollari per realizzare i suoi prossimi obiettivi di lavoro per il periodo 2025-2028. Il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus ha lanciato domenica sera a Ginevra il primo appello agli investimenti per raggiungere questo obiettivo.

“Facciamo questa richiesta in un momento difficile”, ha affermato il capo dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), alla vigilia dell’apertura dell’Assemblea mondiale della sanità. Conflitti, cambiamenti climatici, sfollamenti o povertà sono sfide che richiedono risorse.

Ma la pandemia ha dimostrato che “quando la salute è minacciata, tutto è minacciato”, ha insistito Tedros. Tra pochi giorni i 194 membri dovranno approvare gli assi principali dell’organizzazione per il periodo 2025-2028.

Ciò richiede una dotazione di 11,1 miliardi di dollari. Secondo le stime i contributi dovrebbero riempirlo con quattro miliardi. Negli ultimi anni, l’OMS ha apportato numerose modifiche per cercare di migliorare i propri finanziamenti.

La base dei contributori volontari è stata ampliata, la Fondazione dell’OMS ha permesso di aprirsi a nuovi donatori, soprattutto del settore privato, e gli Stati hanno deciso due anni fa di aumentare la quota del loro finanziamento obbligatorio al 50% del bilancio dell’istituzione entro il 2030. Questo aumento è già attuato, ma non è sufficiente.

40 milioni di persone da salvare

La richiesta di investimenti porterà a un incontro più formale tra i donatori entro la fine dell’anno. Secondo il direttore generale, deve consentire un approccio a lungo termine con finanziamenti “più flessibili” e “più prevedibili”.

“Le persone dipendono da questo”, ha aggiunto l’ambasciatore dell’OMS per il finanziamento sostenibile della salute globale, l’ex primo ministro britannico Gordon Brown. “Dobbiamo difendere i quattro miliardi di persone a cui vengono negate le cure”, ha affermato.

“Dobbiamo vedere gli sforzi per l’accordo contro le pandemie”, dice. Sebbene gli Stati membri non siano riusciti a trovare un consenso entro i due anni previsti, l’Assemblea mondiale della sanità dovrà decidere sulla continuazione delle discussioni.

Più in generale, “l’Oms è più essenziale che mai”, aggiunge l’ex primo ministro. L’organizzazione vuole salvare 40 milioni di persone in più, aiutare a lanciare 10.000 infrastrutture sanitarie che resistano ai cambiamenti climatici e acquisire quasi 3,3 milioni di nuovo personale medico. Vuole anche poter stabilire entro una settimana quando si osserverà un’epidemia.


ats

-

PREV Guillaume Meurice espulso da France Inter, Aymeric Lompret a sua volta ringrazia la radio
NEXT La Grosse Journe Recycleries (ex sito di segheria) Moustey