I nuovi diplomati delle scuole superiori ritornano nel settore privato

I nuovi diplomati delle scuole superiori ritornano nel settore privato
I nuovi diplomati delle scuole superiori ritornano nel settore privato
-

sarà nuovamente orientato verso gli istituti privati ​​di istruzione superiore. Il quadro unitario degli istituti privati ​​di istruzione superiore in Senegal (Cudopes) lo ha reso noto ieri, venerdì 24 maggio, nel corso di un workshop organizzato come preludio ad un seminario sull’istruzione superiore

Gli istituti privati ​​di istruzione superiore accoglieranno nuovamente i nuovi diplomati. L’annuncio è stato dato ieri, venerdì 24 maggio, a margine di un seminario sulle preoccupazioni dell’istruzione superiore privata organizzato dal Quadro unitario degli istituti privati ​​di istruzione superiore del Senegal (Cudopes). “C’è un primo orientamento degli studenti a livello privato. C’è un debito dovuto dal governo, ma sappiamo che è in una buona posizione per pagarlo senza che ciò costituisca una condizionalità. Ora vogliamo partecipare all’assorbimento dei diplomati perché ogni anno ci sono nuovi diplomati che arrivano al livello di istruzione superiore e le università pubbliche sono sovraccariche. Le università private vorrebbero proporre un’offerta qualitativa che permetta di assorbire questo surplus di diplomati e di dare a tutti gli studenti senegalesi le stesse possibilità di trovare un lavoro», ha dichiarato il coordinatore di Cudopes, il dottor Jean Marie Sène.

Tornando all’ammontare del debito, ha sottolineato: “Durante le ultime discussioni, era inferiore a 10 miliardi e loro (il governo) stanno facendo il punto per verificare, o non c’è niente che non abbia anche questo debito che è un debito fittizio”.

Il workshop, infatti, è organizzato come preludio al seminario sull’istruzione superiore in Senegal con il Mesri previsto per la prossima settimana. “Abbiamo deciso di organizzare un workshop per parlare del problema dell’istruzione privata in Senegal. Il Ministero dell’Istruzione Superiore, della Ricerca e dell’Innovazione (Mesri) ci ha chiesto di produrre un documento di programma per integrarlo nel quadro strategico che stanno mettendo in atto per trovare soluzioni all’istruzione superiore in generale in Senegal. Sappiamo che l’istruzione superiore in Senegal ha alcune difficoltà e il laboratorio che stiamo realizzando è quello di permettere al settore privato di proporre soluzioni al governo affinché possa integrarle nel quadro di un programma generale”, ha spiegato il coordinatore di Cudopes.

Il workshop di discussione, che ha riunito i principali attori del settore dell’istruzione, è stato anche l’occasione per discutere le principali questioni dell’istruzione superiore.

Fonte: Sud Quotidien

-

PREV Scoperti due corpi senza vita nelle acque di un fiume, i resti sono in via di identificazione
NEXT l’artificializzazione dei suoli tra passione e ragione nella metropoli