CICLISMO. Clément Braz-Afonso: “Non ricordo nulla ma sono stato molto fortunato!”

CICLISMO. Clément Braz-Afonso: “Non ricordo nulla ma sono stato molto fortunato!”
CICLISMO. Clément Braz-Afonso: “Non ricordo nulla ma sono stato molto fortunato!”
-

l’essenziale
Dopo un ottimo debutto tra i professionisti con i colori di Nantes, il giovane corridore di Bretenoux-Biars avrebbe dovuto partecipare questa settimana alle Boucles de la Mayenne. Ha colpito un’auto durante l’allenamento ed è stato trovato privo di sensi. Spera di tornare per i campionati francesi in Normandia tra meno di un mese.

Il Lotois ha fatto molta strada…
DDM

Clément Braz-Afonso non si lamenta. Consapevole di aver evitato un destino ben peggiore, preferisce pensare a quello che verrà dopo. “Avevo programmato per la Mayenne e il Mercantour, ora non ho più nulla fino al campionato francese…” Più di un mese senza gare ma l’importante è altrove. Martedì, durante un allenamento all’ingresso di Biot, nelle Alpi Marittime, ha urtato un’auto, è rimbalzato sul parabrezza prima di atterrare sette o otto metri più avanti ed è stato evacuato all’ospedale di Antibes. “Non ricordo nulla” spiega, ma so che sono stato molto fortunato, ora dobbiamo vedere l’evoluzione della commozione cerebrale ma non ho altre lesioni e durante gli esami non hanno rilevato nulla di problematico…” L’incidente è stato ripreso da un video di sorveglianza recuperato dalla gendarmeria e il giovane Lotois ha potuto ricostruire la scena. “In paese la strada era in discesa, il ragazzo ha tagliato troppo presto per entrare in un piccolo parcheggio, era nella mia corsia, non potevo fare nulla. Il casco è molto danneggiato nella parte posteriore, con altre crepe, sono felice di farla franca…”

Arrestato fino al 6 giugno

Passato al professionismo quest’inverno al CIC-U-Nantes Atlantique, il corridore di Bretenoux-Biars, sul podio della Ronde de l’Isard tre anni fa, ha fatto un debutto straordinario ai massimi livelli. Molto presente in questo inizio di stagione, mai lontano dalla Top 10, all’attacco sulla salita del Sine durante la seconda tappa delle Alpi Marittime all’ingresso di Vence (13e complessivamente a 10” da Cosnefroy…), 9e della Route Adélie, 8e del Tour du Doubs, ha dimostrato fin dall’inizio, a 24 anni, di essere della partita. Arrestato fino al 6 giugno, rimpiangerà ancora di più la cancellazione della Route d’Occitanie, ennesimo danno collaterale dei Giochi Olimpici di Parigi! Ci vediamo, se tutto va bene, a Saint-Martin-de-Landelles tra meno di un mese.

#French

-

PREV “Ho in mente il mio governo”: Jordan Bardella fa il nome di un possibile ministro in caso di vittoria
NEXT Euro 2024. Il portiere polacco Wojciech Szczesny non giocherà contro la Francia