Baker Hughes si aggiudica un contratto per i compressori in Algeria

Baker Hughes si aggiudica un contratto per i compressori in Algeria
Baker Hughes si aggiudica un contratto per i compressori in Algeria
-
“L’annuncio di oggi segna una tappa importante nella nostra storica collaborazione con SONATRACH su progetti energetici chiave in Algeria che hanno svolto un ruolo cruciale nel fornire energia affidabile all’Europa”, ha affermato Lorenzo Simonelli.

Tag: Baker Hughes, Algeria, compressori, Sonatrach, Hassi R’Mel, gas,

Baker Hughes si è aggiudicato un importante contratto dalla società algerina SONATRACH per la fornitura di 20 treni di compressione per tre stazioni di aumento pressione del gas nel giacimento di gas Hassi R’Mel in Algeria

Il contratto fa parte di un ordine assegnato ad un consorzio tra Baker Hughes e Tecnimont.

Situato a 550 km a sud di Algeri, Hassi R’Mel è il più grande giacimento di gas dell’Algeria e uno dei più grandi al mondo, rappresentando una fonte chiave di approvvigionamento energetico per l’Algeria e l’Europa. Si prevede che i treni di compressione, basati sulla turbina a gas Frame 5 e sulla tecnologia dei compressori BCL, svolgeranno un ruolo importante nel progetto aumentando e stabilizzando la pressione del gas naturale e aumentando la produzione nel sito, il che migliorerà il sistema energetico nazionale e l’economia algerina. nonché la sicurezza energetica dell’Europa.

Grande fornitore di gas

Le nuove stazioni di pressurizzazione del gas fanno parte dell’ambizioso piano dell’Algeria per rafforzare il suo ruolo nel mercato globale dell’energia e il suo impegno a favore del gas naturale come fonte energetica chiave per lo sviluppo socio-economico. Nel 2022, l’Algeria ha guidato l’Africa nella produzione di gas naturale, raggiungendo la cifra record di 132,7 miliardi di metri cubi. Secondo Bloomberg NEF, l’Algeria è diventata il secondo fornitore di gas d’Europa nel 2023, rafforzando così il ruolo del Paese nel migliorare la sicurezza energetica del continente, in particolare in Italia, dove l’Algeria rappresenta la principale fonte di importazione.

I compressori saranno prodotti presso gli stabilimenti Baker Hughes in Italia.

“L’annuncio di oggi segna una pietra miliare notevole nella nostra storica collaborazione con SONATRACH su progetti energetici chiave in Algeria che hanno svolto un ruolo cruciale nel fornire energia affidabile all’Europa”, ha affermato Lorenzo.

Simonelli, presidente e amministratore delegato di Baker Hughes. “Crediamo da tempo che l’aumento del gas nel mix energetico globale complessivo sia essenziale per contribuire a realizzare un’economia a basse emissioni di carbonio. Questo progetto aiuta a risolvere la sfida multidimensionale dei produttori di energia di promuovere lo sviluppo energetico sostenibile con l’aumento della domanda di energia. Siamo orgogliosi di sostenere un progetto energetico così importante in collaborazione con Tecnimont.

Revisione del petrolio Medio Oriente, 24/05/2024

#Algeria #BakerHugues #Compressori

-

PREV Consigliere | Sostanza | Lavori
NEXT Il Quebec investe 210 milioni di dollari per aiutare gli agricoltori