Il resort Paccots ha una nuova identità per sopravvivere agli inverni miti – rts.ch

Il resort Paccots ha una nuova identità per sopravvivere agli inverni miti – rts.ch
Il resort Paccots ha una nuova identità per sopravvivere agli inverni miti – rts.ch
-

Indebolita dalla mancanza di neve negli ultimi anni, la stazione friburghese di Paccots (FR) vuole puntare sul turismo quattro stagioni, senza abbandonare lo sci. Per fare questo, la società degli impianti di risalita ha cambiato nome ed è diventata Destination Veveyse. Il resort è ancora alla ricerca di investitori locali.

Mentre alcune persone temevano che questo inverno sarebbe stato l’ultimo a Paccots, il resort ottiene una tregua. Per salvarsi, la società degli impianti di risalita Fribourg Préalpes ha recentemente deciso di cambiare nome e diventare Destination Veveyse. Con un nuovo presidente alla guida, l’emittente è tuttavia ancora alla ricerca di investitori locali.

“È una cosa abbastanza difficile in questo momento. La prima cosa era cercare prestiti privati ​​o aziendali per salvare la situazione degli impianti di risalita. Cosa fatta. Ora l’obiettivo è fare un bilancio in cinque anni. Poi, alla fine Nel 2024, si tratterà di ricapitalizzare la nuova società Destination Veveyse”, spiega il suo presidente Gilbert Coquoz.

Agevolazioni per i commercianti

Per Yves Büchler come per gli altri commercianti della stazione è un sollievo. “Questa è un’ottima notizia”, ​​si rallegra l’uomo che lavora alla Paccots da 35 anni. Ai suoi occhi il cambio di identità della stazione era necessario.

“Penso da tempo che nella nostra regione dobbiamo lavorare in modo un po’ diverso. Le piccole stazioni non hanno i mezzi per lavorare separatamente. Dobbiamo unirci insieme. Ciò che è stato recentemente presentato all’assemblea generale degli impianti di risalita è essenziale per il futuro del resort”, afferma Yves Büchler.

Nuova strategia per quattro stagioni

Il cambiamento di identità arriva con una nuova strategia. Il turismo è ormai considerato su scala regionale. I Paccot vogliono concentrarsi anche sulle altre tre stagioni, senza abbandonare quella invernale.

“Lo scorso inverno abbiamo visto che le nevicate non sono state eccezionali. Senza fare supposizioni, possiamo immaginare che la situazione sarà identica nelle prossime stagioni (invernali). Quindi dobbiamo scommettere anche sulle altre tre stagioni, mentre anche conservare l’inverno qui a Paccots”, constata il prefetto di Veveyse François Genoud.

Attualmente sono in discussione una quarantina di progetti. Tra questi c’è l’installazione di quattro giganti che serviranno a raccontare la storia del turismo a Veveyse. Ognuno rappresenterà un simbolo della regione: il falegname, la driade, l’armaili e il casaro.

Argomento televisivo: Manon Touati

Adattamento web: Didier Kottelat

-

PREV Meno parcheggi a Vieux-Limoilou dopo i lavori
NEXT Due re del fast food si contendono la corona