La doccia tiepida di Patrick Scalabrini

-

Una sconfitta del Quebec avrebbe gettato una doccia fredda sui 2.962 spettatori riuniti al Victoria Park, ma i tre ritiri consecutivi registrati contro i Tri-City ValleyCats non hanno scaldato il cuore di Scalabrini.

La partita è iniziata male, dal 2° turno, con errori di Juremi Profar e Kyle Crowl, e i favoriti del pubblico hanno avuto bisogno di tutti i loro piccoli cambiamenti per creare il pareggio alla fine del 10°. Le truppe di casa erano così frustrate che l’ufficiale di casa base Tom West ha espulso Justin Gideon e ha colpito l’allenatore Lachlan Fontaine dopo i loro capricci a fine partita.

>>>>>>

Justin Gideon è stato espulso al decimo inning. (Caroline Grégoire/Il Sole)

“L’inizio è stato orribile, nel complesso non è stata una bella partita”, ha lamentato Scalabrini. Siamo onesti, siamo fortunati ad aver vinto. Ragazzi [Sam Ryan, Frank Moscatiello, Ryan Sandberg et Tyler Bryant] ci siamo divertiti, è positivo, ma è complicato di questi tempi. In difesa siamo disordinati giorno dopo giorno e in attacco troviamo il modo di far sì che le cose non funzionino.

“Non è piacevole da guardare.”

— Patrizio Scalabrini

Uno spettacolo deludente

>>>>>>

Il manager Patrick Scalabrini vuole pazientare, ma da diversi giorni è chiaramente insoddisfatto. (Caroline Grégoire/Il Sole)

Il big boss del diamante del Quebec ha promesso di dormirci sopra, ma non nasconde di non vedere l’ora di vedere i suoi giocatori “pulire” il tabellone.

Scalabrini si dice assolutamente deluso dalla qualità del gioco offerto dall’inizio della settimana. “Non mi piace lo spettacolo che offriamo ai nostri tifosi”, ha semplicemente detto. I Capitals giochiamo meglio del solito. Mi da fastidio.”

Vuole essere paziente

Non si tratta di dare l’allarme in questo momento. L’allenatore dei due volte campioni in carica continuerà a “pensare”, offrendo giorni liberi e valutando le opzioni che ha a portata di mano. “Non sono pronto per apportare modifiche”, ha promesso.

“Voglio concedermi del tempo.”

— Patrizio Scalabrini

Tra le buone notizie c’è il lavoro della rotazione del Quebec. Venerdì, Sam Ryan, Frank Moscatiello, Ryan Sandberg e Tyler Bryant hanno dato soddisfazione al loro allenatore, soprattutto a Bryant, che ha lanciato palle di fuoco a fine partita.

>>>Il mitigatore dei Capitals Frank Moscatiello.>>>

Il mitigatore dei Capitals Frank Moscatiello. (Caroline Grégoire/Il Sole)

“È bello vedere un ragazzo giovane che non conosciamo fare 99 miglia all’ora qui”, ha sorriso Scalabrini. Ha un braccio elettrico. Per Frank [Moscatiello], è stata una bella rimonta dopo la fine della sua ultima partita. Ryan [Sandberg] è ancora molto bravo, peccato solo che non avesse una vittoria all’attivo…”

Il Quebec conterà su Ryo Kohigashi per l’incontro di sabato (19:05).

-

PREV Souss-Massa: 30 nuove stazioni per razionalizzare l’irrigazione
NEXT Montreal vuole costruire un’enorme rete tramviaria entro il 2050