Si scopre che un secondo candidato assumerà la presidenza del distretto dell’Alta Loira

-

Saranno quindi due i candidati a succedere a Raymond Fournel, alla guida del Distretto calcistico dell’Alta Loira. Dopo Laurent Lerat, è stato Laurent Réa a svelare ufficialmente la sua candidatura, giovedì sera, a Puy-en-Velay.

Raymond Fournel non si era mai confrontato con questo, il suo successore dovrà affrontarlo. Si profila un’elezione con due liste, sabato 15 giugno a Blavozy, per designare il futuro presidente del distretto dell’Alta Loira.

Qualche settimana dopo Laurent Lerat, è stato Laurent Réa a rivelare ufficialmente la sua candidatura. Originario di Aurec-sur-Loire, dove era giocatore, il candidato si è poi diretto al Bas-en-Basset. Da parte del Bassoise statunitense, ha ricoperto diversi incarichi, tra cui quello di presidente. Nel settore civile, Laurent Réa è a capo di una società di metrologia legale. “In particolare, stiamo adottando misure per garantire ai consumatori che avranno le quantità previste, sia alla pompa di benzina che dal macellaio”, riassume brevemente.

Viene annunciato un primo candidato alla guida del distretto calcistico dell’Alta Loira

Mantenuto un terzo del mandato attuale

Nella sua lista, denominata “Una squadra al servizio dei club”, figurano 18 iscritti. Cinque dei quali fanno già parte dell’attuale mandato. “Questo ci permette di mantenere la competenza apportando al contempo una nuova prospettiva, con tredici nuove persone”, spiega il capolista.

Per sostenerlo, Laurent Réa ha scelto in particolare di affidarsi a Sophie Bouchet, copresidente del club Langeac. Potrebbe occupare la carica di vicepresidente. Sono state presentate anche tre vicepresidenti: Aline Gros Arnaudon, responsabile della divisione donna dell’accordo Espaly/Saint-Vidal; Thierry Redon, direttore di Chadron/Saint-Martin; Jean-Claude Rouvier, membro del Distretto da 36 anni.Da sinistra a destra: Thierry Redon, Aline Gros Arnaudon, Laurent Réa, Sophie Bouchet e Jean-Claude Rouvier.

Questa lista è stata concepita in modo che “tutte le famiglie (medici, arbitri, educatori e donne) siano rappresentate”, spiega Laurent Réa. “Nessuno di questi status è predominante”, si compiace.

Cartoncino bianco e calendario da rivedere

Il candidato si è sforzato di presentare le grandi linee del suo progetto. “È stato costruito con i club. Da febbraio ne abbiamo incontrati l’80%. Per decidere di mettere in pratica le nostre idee dovremo assicurarci che siano approvate da almeno il 60% dei club. »Laurent Réa accompagnato dalla sua lista.

Tra le cento azioni che potrebbero essere realizzate, alcune misure chiave hanno già attirato l’attenzione. Ciò è particolarmente vero con l’introduzione del cartone bianco. Permetterebbe di escludere temporaneamente un giocatore, per dieci minuti, per contestazione. La lista di Laurent Réa vorrebbe anche apportare modifiche ad alcuni calendari del Distretto. Con in particolare la possibilità di aggiungere incontri a settembre e accorciare la pausa invernale.

Da qui al 15 giugno, data dell’assemblea generale del Distretto, il candidato cercherà di incontrare i club rimasti. Verrà effettuata una vera e propria campagna da questo momento, dovrai scegliere tra due elenchi. “Abbiamo provato a incontrarci per mettere in comune le due liste, ma senza successo. Lo svantaggio di questa situazione è la divisione. Ma la concorrenza crea emulazione e sarà quindi democratica», sottolinea Laurent Réa.

La lista

Presidente : Laurent Réa

Vicepresidente: Sophie Bouchet

Vicepresidenti: Aline Gros Arnaudon, Jean-Claude Rouvier, Thierry Redon

Continuazione dell’elenco: Daniel Sansonnetti, Chrystelle Peyrard, Pascal Rambaud, Emmanuel Sulmon, Raphaël Robert, Élodie Sigaud, Stephen Fabre Bully, Gilles Veysseyre, Laurent Masson, Christian Braconnot, Émilie Blassy, ​​​​Jordan Planchette, Jérôme Giraud.

Supporti non in elenco: Patrick Cognasse e Julien Miche.

Luca Jacquet

-

NEXT La Grosse Journe Recycleries (ex sito di segheria) Moustey