Auda. Questo viale conduce al Mar Mediterraneo: la sua trasformazione è mozzafiato

-

Di

Maxence Dourlen

pubblicato su

22 maggio 2024 alle 7:02

Vedi le mie notizie
Segui le notizie dell’Occitania

La trasformazione è mozzafiato ! Per chi conosceva l’antica configurazione del Boulevard de la Méditerranée in Narbonne-Plage (Aude), è una vera evoluzione. Idem per i turisti che cominciano ad affluire al famosa località balneare audoise quando iniziano ad apparire le giornate soleggiate.

L’obiettivo visualizzato dal Comune è chiaro: trasformare questa porzione in un vero e proprio “cuore della vita”, piacevole e dinamico. Il nuovissimo viale è stato inaugurato questo sabato 18 maggio 2024 alla presenza di numerosi eletti tra cui il sindaco di Narbonne, Bertrand Malquier.

Un investimento da 13 milioni di euro

13 milioni di euro Nell’ambito di questo grande progetto vengono investiti 3 milioni di euro per la riparazione delle reti idriche e igienico-sanitarie della Grande Narbonne”, ricorda la Città.

Diversi partner stanno finanziando questo progetto, i cui lavori sono iniziati alla fine di settembre 2023: lo Stato nell’ambito del Piano Littoral XXI e il Fondo Verde, l’Agenzia per l’Acqua, il Consiglio Dipartimentale dell’Aude e della Grande Narbonne. Là consegna è previsto estate 2025.

È stato inaugurato il nuovo Boulevard Mediterraneo. (©Città di Narbonne / Bernard Delmas)

L’efficiente lavoro di tutte le squadre ha permesso di anticipare l’apertura del viale prima del fine settimana Natur’ailes.

La vista sul mare è libera; il viale conduce alla spiaggia grazie ad una progressiva tavolozza di piante: da La Clape (pini, ecc.) verso il mare (palme, ecc.).

Città di Narbonne

Una trasformazione mozzafiato

Questo perimetro di due ettari di area pedonale deve essere in grado di soddisfare diversi usi e promuovere l’attrattività turistica E commerciale di questa fondamentale località balneare dell’Occitania.

Il carattere autentico e familiare del resort viene preservato e valorizzato, rinnovando in modo sostenibile l’intero spazio pubblico

Città di Narbonne

L’aspetto visivo sgombrato da questo “nuovo” viale del Mediterraneo è tranquillo eccezionale. Ideale per i narbonesi che vogliono passeggiare tutto l’anno e per i turisti che scopriranno o riscopriranno il luogo sotto una luce diversa.

Video: attualmente su -

Un volto totalmente diverso

170 alberi sono stati piantati durante il progetto. “La piantagione è stata immaginata in modo unico in collaborazione con specialisti”, precisa il Comune. Tenuto conto del clima particolare della località, si tratta di proteggere il luogo, riparandolo dai venti e dagli spruzzi del mare (elementi costruiti, fondazioni solide, ecc.), di utilizzare le densità e l’effetto gruppo (piante raggruppate per ridurre la velocità del vento, barriera filtrante, ecc.) e migliorare il suolo. »

IL arredo urbano è stato anche ridisegnato. È più “semplice, raffinato e in legno sui sedili”.

Sono state installate panchine lineari e panchine curve attorno agli alberi per creare ritmo. Molte sedute ombreggiate creano connessioni diventando spazi di incontro e convivialità. A livello del progetto complessivo è stata stabilita una scelta di elementi a forma di onda per riprendere il motivo del muro della diga, l’identità della stazione e la stessa ispirazione marittima.

Città di Narbonne
L’arredo urbano è stato completamente ridisegnato. (©Città di Narbonne)

IL parcheggio a breve termine il viale di Cicale è stato anche ridisegnato. Grazie alle lastre drenanti l’impermeabilizzazione raggiungerà il 100% della superficie di questo settore.

Interruzione del lavoro durante il periodo turistico

La fase successiva di questo ambizioso progetto dovrà ora attendere qualche mese.

Il Comune ha infatti scelto di fermarlo durante i tre mesi dell’alta stagione turistica per consentire alle imprese di svolgere le proprie attività. I lavori riprenderanno dopo l’estate con una nuova fase: l’ ammodernamento delle Terrazze a Mare e del lungomare.

Verrà valorizzata la spianata pedonale: si estende per oltre 200 metri di lunghezza e 45 metri di larghezza. L’intero rivestimento del pavimento sarà posizionato allo stesso livello. L’interesse è quello di offrire uno spazio generoso per passeggiare, così come uno spazio flessibile per eventi.

Città di Narbonne

Parecchi configurazioni Di scene sono stati immaginati in base alle diverse attività che saranno in programma nei prossimi mesi.

I prossimi lavori dovrebbero permetterlo l’installazione di palme da 5/6 metri per strutturare lo spazio, fioriere monumentali 25 metri, posti a sedere spazi integrati che fungeranno da panchine e grandi pergolati ombreggiati, che creeranno spazi conviviali.

Ecco come dovrebbe apparire la futura struttura del futuro fronte madre.
Ecco come dovrebbe apparire la futura struttura del futuro fronte madre. (©CMDSD)

Nel frattempo, i narbonesi e i commercianti di Narbonne-Plage possono approfittare del “nuovo” Boulevard de la Méditerranée, atteso ormai da diversi anni. Il risultato finale si conoscerà la prossima estate.

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon -.

-

PREV HSBC (Svizzera) ha violato le norme sul riciclaggio di denaro (Finma)
NEXT Destinazione, mare, città, montagna, budget: ecco i trend per le vacanze estive belghe nel 2024 (infografica)