Nel Vallese la bambina deceduta viveva a Orsières

Nel Vallese la bambina deceduta viveva a Orsières
Nel Vallese la bambina deceduta viveva a Orsières
-

La bambina di 6 anni, trovata priva di sensi domenica sera nel Vallese, poi morta il giorno dopo al CHUV, proveniva dalla città di Orsières nel distretto di Entremont. Si chiamava Leila e lascia i suoi genitori, una sorella maggiore e un fratellino con un dolore immenso.

Questa tragedia colpisce un gran numero di famiglie della regione di Martigny e della città di Orsières, dove i genitori sono bidelli. La scomparsa della bambina è stata denunciata domenica intorno alle 17 durante una festa di famiglia nella zona di Ravoire sopra Martigny.

La polizia ha avviato le operazioni di ricerca intorno alle 18:00 nella fitta e aspra foresta intorno alla copertura. Le chiamate sono state condivise anche sui social media. Infine sono stati mobilitati una trentina di agenti di polizia, una ventina di specialisti del soccorso regionale, una ventina di vigili del fuoco di Martigny, Martigny-Combe e Orsières, l’Organizzazione cantonale di soccorso, le forze aeree e più di 200 volontari della regione.

La piccola è stata ritrovata intorno alle 21,20, a un centinaio di metri dal rifugio, priva di sensi, e immediatamente trasportata al CHUV. Secondo alcuni resoconti avrebbe partecipato ad un gioco a nascondino. Cosa successe veramente? L’inchiesta aperta dalla procura vallesana dovrà accertare i fatti, e in particolare la causa della morte.

-

PREV tutto quello che devi sapere prima di votare
NEXT Il campionato francese mölkky è organizzato a Bordeaux questo fine settimana