Riunione in vigore alla più grande fiera mondiale delle nuove tecnologie

Riunione in vigore alla più grande fiera mondiale delle nuove tecnologie
Riunione in vigore alla più grande fiera mondiale delle nuove tecnologie
-

La Regione della Riunione invia una nutrita delegazione di rappresentanti di 10 startup per partecipare alla fiera internazionale VivaTech che si aprirà domani mattina alla Porte de Versailles a Parigi. Si tratta della più grande fiera al mondo per le nuove tecnologie, che ha addirittura superato il CES di Las Vegas, e anche quest’anno accoglierà relatori di altissimo livello. E soprattutto molti fondi di investimento cercano aziende da finanziare. Esattamente quello che le nostre startup locali stanno cercando…

L’anno scorso VivaTech ha accolto 150.000 visitatori, 11.400 startup e 2.600 investitori. L’edizione 2024 spera di fare ancora meglio.

È in questo contesto di altissimo livello che navigheranno i nostri startupper della Reunion nei prossimi quattro giorni. Avremo modo di presentarveli singolarmente ciascuno di essi, ma è chiaro che beneficeranno di un’enorme opportunità per farsi conoscere e magari ottenere finanziamenti da investitori internazionali.

Ricordiamo, ad esempio, che l’anno scorso L’Oréal voleva acquistare una startup della Reunion. Da parte sua, l’isolano della Riunione Vigile Hoareau era riuscito a raccogliere fondi significativi che gli avevano permesso di assumere e dare una marcia in più alla sua azienda Crowdaa.

La Reunion lo interpreta in modo collettivo

Questa opportunità è possibile solo grazie agli sforzi congiunti di tutti i partner riuninesi competenti del settore: la Regione della Riunione che è all’iniziativa dell’operazione e che la finanzia in particolare attraverso l’affitto di uno stand e l’organizzazione del viaggio, ma anche la CCI Réunion, MEDEF e CPME, FrenchTech, Technopole, ecc. L’obiettivo della Regione è quello di fungere da facilitatore, con l’obiettivo di creare un ambiente favorevole agli investimenti e all’imprenditorialità in settori ad alto potenziale. Il settore ICT e digitale conta già 900 aziende nella Reunion…

Durante la conferenza stampa tenutasi questo pomeriggio presso la sede della CCI France a Levallois-Perret, il presidente della CCIR Pierrick Robert ha ricordato che lo scopo di questo evento era farsi conoscere, fare rete e scoprire il meglio del mondo in termini di degli sviluppi tecnologici.

La vicepresidente della Regione Maya Césari, da parte sua, ha sottolineato la necessità che le imprese della Riunione situano il loro approccio nel quadro delle sfide ambientali e sociali che la nostra isola si trova ad affrontare, come ad esempio il fatto che gran parte della nostra La popolazione vive al di sotto della soglia di povertà e in un contesto che si prevede continuerà a sperimentare profondi sconvolgimenti a causa della crisi climatica. Secondo lei, le 10 startup Reunion selezionate sono pienamente in linea con questi obiettivi.

Infine Normane Omarjee, l’altro vicepresidente della Regione che ha compiuto il viaggio e che è stato all’origine l’anno scorso della presenza di Reunion a VivaTech, ha preferito sottolineare l’approccio collettivo di tutti i partner locali: Non possiamo evolverci in un territorio senza sbocco sul mare come il nostro, lasciandoci soli. Il nostro isolamento deve essere superato dalla forza collettiva » derivante dall’azione congiunta di tutti i partner. E si è posto un obiettivo: “ Passare da un paese con una cultura di importazione a un paese con una cultura di esportazione ».

L’intelligenza artificiale sotto i riflettori

Senza troppe sorprese, quest’anno l’intelligenza artificiale occuperà un posto importante nei corridoi dello spettacolo. I principali player del settore, come Microsoft, Google, Meta, Amazon e Nvidia, nonché le star dell’intelligenza artificiale generativa, OpenAI e il suo concorrente, la società francese Mistral AI, saranno presenti a Porte de Versailles.

Il gruppo ADP presenterà a Parigi l’aereotaxi Volocopter che trasporterà i passeggeri durante i Giochi Olimpici tra poche settimane.

Tra le personalità presenti, si segnalano Bernard Arnault, il capo di LVMH, Christel Heydemann, il direttore generale di Orange, Linda Yaccarino, l’amministratore delegato di X (ex Twitter), Eric Schmidt, l’ex capo di Google, Faye Iosotaluno, il capo di Tinder, e tanti altri come le sorelle Williams, Serena e Venus, campionesse di tennis, invitate da una piattaforma di investimento social. Tornerà anche Elon Musk, ma questa volta in videoconferenza.

Tra i politici da segnalare la presenza del commissario europeo Thierry Breton, Charles Michel, il presidente del Consiglio europeo, Marina Ferrari, segretario di Stato francese incaricato degli affari digitali, e perfino John Kerry, l’emissario per il clima di Joe Biden ed ex segretario di Stato americano sotto la presidenza Barack Obama. Il Presidente della Repubblica, di cui era stato annunciato l’arrivo, ha dovuto annullare all’ultimo momento il suo viaggio per recarsi in Nuova Caledonia.

-

PREV Le nostre idee regalo per la Festa del Papà 2024
NEXT Eure. Nella stessa notte, nella stessa località, sono bruciate un’auto e una casa