Cambiamenti climatici: la Francia sa come adattarsi?

Cambiamenti climatici: la Francia sa come adattarsi?
Cambiamenti climatici: la Francia sa come adattarsi?
-

Marguerite Catton riceve Marine Braud, ex consigliera ecologica del Primo Ministro Élisabeth Borne e del Presidente della Repubblica. Ha appena pubblicato un rapporto per il think tank Terra Nova sulla politica francese di adattamento al cambiamento climatico alla luce delle esperienze straniere.

Adattarsi ad altri quattro gradi

In questo rapporto vengono proposti diversi metodi per effettuare l’adattamento. Il primo è la definizione di una traiettoria climatica di riferimento. Secondo Christophe Béchu, ministro della Transizione ecologica, la Francia prevede di adattarsi al riscaldamento globale di altri quattro gradi entro la fine del secolo. Marine Braud lo spiega “I più quattro gradi in Francia equivalgono più o meno a +2,8°C-+3°C a livello globale. Questo perché i continenti si stanno riscaldando più velocemente degli oceani, quindi la media globale è più bassa. Questo scenario, sul quale si sta posizionando la Francia, è abbastanza realistico, poiché è la traiettoria su cui ci troviamo oggi se tutti i paesi fanno ciò che si sono impegnati a fare entro il 2030, ma non succede nient’altro e continuiamo ad attuare queste politiche”.

Notizie ecologiche Ascolta più tardi

Lettura Ascoltare 3 minuti

Una visione a lungo termine

Per Marine Braud, Christophe Béchu ha voluto dare una visione a lungo termine, lo scenario più probabile per adattarsi meglio ad esso. Inoltre, questa soluzione è stata accolta con favore dagli attivisti ambientali. Tuttavia, l’ex consigliere precisa che ci sono scenari ancora più pessimistici: “Quando guardiamo alle elezioni, siano esse americane o europee, possiamo ancora avere una forma di timore riguardo alla continuazione delle politiche climatiche. Bisogna valutare anche questo scenario peggiore”.

La carica politica Ascolta più tardi

Lettura Ascoltare 4 minuti

#France

-

PREV Jean-Victor CASTOR e Davy RIMANE Deputati della Guyana
NEXT Anthony ha ricevuto il Gard Apprentice Prize