Toufiq presenta le misure adottate per l’Hajj

Toufiq presenta le misure adottate per l’Hajj
Toufiq presenta le misure adottate per l’Hajj
-

Il Ministro degli Habous e degli Affari Islamici, Ahmed Toufiq, ha presentato martedì alla Camera dei Consiglieri le varie misure adottate dal Ministero per l’organizzazione della stagione dell’Hajj 1446H/2025.

In risposta a due interrogazioni orali sull’organizzazione dell’Hajj di quest’anno, nel corso di una sessione dedicata alle interrogazioni orali, Toufiq ha affermato che il 4 ottobre si è svolto un incontro ordinario con il ministro saudita dell’Hajj e dell’Umrah ed è stato caratterizzato dalla firma di un accordo relativo ai preparativi per il trasporto dei pellegrini marocchini.

La Reale Commissione incaricata del pellegrinaggio, ha proseguito, si è riunita il 9 novembre, durante la quale sono state definite le liste dei pellegrini beneficiari selezionati tra quelli iscritti al sorteggio di quest’anno, che conta 34.000 pellegrini (22.500 pellegrini curati dal ministero e 11.500). pellegrini da parte delle agenzie di viaggio turistiche).

La tariffa per i pellegrini supervisionati dal ministero è fissata a 66.865,50 dirham, ha spiegato, sottolineando che la data di pagamento inizierà dal 22 al 31 gennaio, mentre la selezione dei supervisori e degli accompagnatori è avvenuta secondo la quota di ciascuna prefettura e provincia con un media di un supervisore per 47 pellegrini.

Secondo il ministro, sono state definite anche le liste delle delegazioni amministrative, scientifiche, mediche e dei media, la data di partenza del primo gruppo è stata fissata per il 9 maggio e si sono svolti incontri con le due compagnie di trasporto, rilevando che il primo volo di la fase di andata prenderà il via giovedì prossimo e l’ultimo volo è previsto per il 10 giugno, mentre il primo volo della fase di ritorno è previsto per il 22 giugno e l’ultimo volo il 10 luglio.

Ha inoltre indicato che da febbraio sono state organizzate sessioni di formazione, oltre all’istituzione di programmi di sensibilizzazione attraverso i media, spot di sensibilizzazione sul pellegrinaggio trasmessi su diversi media, aggiungendo che l’iniziativa “Route” della Mecca” sarà attuata all’aeroporto di Casablanca.

Per quanto riguarda il costo del pellegrinaggio, Toufiq ha affermato che è determinato dal servizio fornito ai pellegrini compreso il biglietto aereo, l’alloggio alla Mecca, i pasti (colazione e pranzo) e il trasporto tra le città e i diversi luoghi in cui si svolgono i rituali, aggiungendo che “gli aumenti sperimentati di volta in volta nei costi dell’hajj sono dovuti a servizi e tasse”.

©Mounir Mehidate

-

PREV Offerta accettata al 52%: finisce lo sciopero nelle biblioteche del Quebec
NEXT La Grosse Journe Recycleries (ex sito di segheria) Moustey