Il ragazzino disabile ha rifiutato l’accesso ad un asilo nido comunale doposcuola a Deux-Sèvres

Il ragazzino disabile ha rifiutato l’accesso ad un asilo nido comunale doposcuola a Deux-Sèvres
Il ragazzino disabile ha rifiutato l’accesso ad un asilo nido comunale doposcuola a Deux-Sèvres
-

Una famiglia di Deux-Sèvres, delusa dalla sorte riservata al proprio figlio disabile, ha contattato il NR. “Non lo facciamo solo per la nostra famiglia, ma affinché tutti i bambini abbiano gli stessi diritti” afferma subito il papà.

La coppia vive a Germond-Rouvre. Il suo bambino di 8 anni è monitorato all’IME di Niort. “Non è autistico ma ha tratti autistici” spiega il papà. “Ad esempio, può continuare a parlare di un argomento, ma non ci sono problemi con la comunicazione. Ha avuto qualche difficoltà a comunicare con gli altri, ma le cose sono migliorate molto da quando è stato seguito all’IME. Stiamo sicuramente vedendo progressi! »

Solo da settembre 2023 il bambino è tornato prima, il che pone difficoltà ai genitori che lavorano. “Ho chiamato il municipio per iscriverlo all’asilo nido doposcuola, due sere a settimana, da 30 minuti a 1 ora. Il sindaco mi ha detto che doveva parlarne con il suo consiglio comunale perché nostro figlio non frequentava la scuola. »

“Un ragazzino adorabile”

“Successivamente ha contattato un assistente sociale e ci ha offerto una soluzione di babysitting a domicilio tramite un’associazione. » La coppia rifiuta, non capendo perché il figlio che vive in città debba essere messo da parte, anche se non frequenta la scuola poiché seguito in una struttura specializzata a Niort. “Non si comporta in modo inappropriato con gli altri! Può semplicemente concentrarsi per 20 o 30 minuti e poi si disperde. Ecco perché non può andare a scuola. L’IME non ha avuto problemi con il fatto che andasse all’asilo nido. » Lo conferma l’Istituto Medico-Educativo, altrove contattato: “È un ragazzino adorabile che si integra perfettamente con gli altri bambini, le cose stanno andando molto bene. Non ha problemi comportamentali. Non è un bambino violento, non attaccherà gli altri bambini. »

Ma per il sindaco della città, Gérard Epoulet, per quanto riguarda il doposcuola, no. Motivo ufficiale fornito: “Il nostro asilo nido doposcuola è riservato agli studenti della nostra scuola locale. Non è un ricevimento di piacere. » Lo ha raccontato durante un incontro a marzo e poi ha scritto in una email il 21 maggio 2024. «Non ho visto un decreto comunale che dica che il doposcuola è riservato ai bambini che frequentano la scuola del comune. E’ un servizio comunale” il papà è sorpreso. Quindi non sarebbe proprio questo bambino con le sue particolarità a rappresentare un problema?

Contattato, il sindaco di Germond-Rouvre nega: “È un asilo nido doposcuola al servizio della scuola. » Dove capiamo a malincuore che il bambino sembra ancora disturbare: “Se non è educato nel circuito normale, ciò deve essere caratteristico di un handicap profondo. Questa potrebbe essere una porta aperta verso altre situazioni. E se poi diciamo no, saremo accusati di settarismo! »

“Il mio personale non è qualificato”

Nel comune di 1.200 abitanti frequentano la scuola 120 alunni e circa 45 frequentano il doposcuola. “Il mio staff non è qualificato per supportare questo tipo di situazione. Dovremmo formare o reclutare per un’ora a settimana…” Il padre aveva spiegato che l’IME poteva venire sul posto per accompagnare inizialmente il bambino con i tutori. “Che valore ha questa formazione? » chiede il sindaco. “Diciamo che qualcosa va storto, contro chi pensi che si rivolteranno tutti? Nel mio ruolo di sindaco non voglio creare più preoccupazione di quella che c’è”, dichiara. “Credo di aver rispettato i miei obblighi. Cercavano una soluzione, io l’ho trovata con un’associazione che potesse intervenire con loro. »

I genitori sono dispiaciuti. Un bambino con disabilità non sembra il benvenuto: “La mixity arricchisce tutti. Qual’è la soluzione ? Dovremmo andare in un’altra città dove tutti i bambini sono accettati? »

-

PREV un comune dell’Essonne crea lo status dei genitori soli
NEXT La Grosse Journe Recycleries (ex sito di segheria) Moustey