Borsa svizzera in rosso, lo SMI difende 12.000 punti

Borsa svizzera in rosso, lo SMI difende 12.000 punti
Borsa svizzera in rosso, lo SMI difende 12.000 punti
-

Il mercato azionario svizzero ha iniziato la settimana in negativo, il giorno dopo la festività di Pentecoste. Dopo aver oscillato nuovamente attorno all’ago della bilancia in mattinata, lo SMI si è stabilizzato in rosso, riportandosi addirittura sotto la soglia simbolica dei 12.000 punti, per poi recuperare dopo l’apertura di Wall Street e chiudersi poco sopra tale livello.

A New York Wall Street nella mattinata si è mossa in ordine disperso, prendendosi una pausa dopo i record registrati nelle sedute precedenti e in assenza di indicatori macroeconomici.

“Il mercato ha bisogno di riposare e lo sta facendo oggi”, ha osservato Peter Cardillo di Spartan Capital.

Per l’analista, il mercato rimane su una tendenza al rialzo, “ma ha bisogno di muoversi un po’ su e giù” mentre consolida i suoi guadagni. “Avrà bisogno di un nuovo catalizzatore per riguadagnare quota.”

“L’assenza di importanti notizie macroeconomiche dopo la serie di dati della scorsa settimana e in vista dei risultati aziendali di Nvidia di domani e della decisione monetaria del FOMC della prossima settimana offre agli investitori l’opportunità perfetta per riprendere fiato”, Pierre Veyret, per Activtrades, ha messo le cose in prospettiva.

L’SMI è sceso dello 0,30% a 12.001,50 punti, in ribasso a 11.972,59 e in rialzo a 12.050,29 all’inizio della sessione. Lo SLI ha perso lo 0,32% a 1.955,23 punti e lo SPI lo 0,26% a 15.996,80 punti. Dei titoli azionari a 30 stelle, vincitori e perdenti si bilanciano.

ABB (+2,2%), Logitech (+1,9%) e VAT Group (+0,8%) salgono sul podio della giornata.

Sul podio, il buono di partecipazione del cioccolatiere Lindt&Sprüngli di Kilchberg (+0,7%) ha beneficiato dell’aumento del prezzo obiettivo di Bernstein. Quest’anno il cioccolatiere di Kilchberg si avvia verso una forte crescita sia nel Vecchio che nel Nuovo continente, osserva Bruno Monteyne. Questo aumento di peso non dovrebbe tuttavia ostacolare la redditività. L’allentamento osservato dei prezzi del cacao dovrebbe consentire di limitare l’aumento dei prezzi del 5-10% l’anno prossimo.

Nel campo dei pesi massimi ha guadagnato terreno Novartis (+0,6%). In calo Roche (buono -1,1%) e Nestlé (-1,4%). La compagnia Roche ha chiuso con un guadagno dello 0,2%.

L’autorità sanitaria statunitense ha concesso lo status di innovazione terapeutica a inavolisib di Roche contro una forma di cancro al seno. Questo status apre la strada ad uno sviluppo e ad un’approvazione più facili del trattamento.

Mercoledì Swiss Life (+0,4%) pubblicherà i dati trimestrali. Gli analisti prevedono un premio lordo complessivo di 7,67 miliardi di franchi.

Lonza (-4,0%) ha chiuso ultima, dietro Sonova (-3,4%) e Straumann (-2,4%).

Jefferies ha tagliato la raccomandazione rivolta allo specialista di apparecchi acustici di “trattenere” invece di “acquistare”, aumentando leggermente il prezzo obiettivo. L’analista ritiene in particolare che la valutazione del titolo sia ormai corretta e che manchino catalizzatori a breve termine.

Sul mercato più ampio, il fondo d’investimento svedese Cevian fa il suo ingresso ufficiale nella Basilese (+2,1%). Nell’ambito di una comunicazione obbligatoria, il gruppo assicurativo ha reso noto che Cevian detiene più del 3% del suo capitale.

Jean-Paul Clozel, il capo emblematico del gruppo farmaceutico Idorsia (-2,0%) in difficoltà, cederà la direzione generale al direttore finanziario, André Muller, il 13 giugno. Il signor Clozel si candiderà alla presidenza del consiglio di amministrazione durante l’assemblea generale che si terrà lo stesso giorno.

L’organizzatore di fiere ed eventi MCH Group (-2,8%) ha nominato Eleonora Gennari direttore finanziario (CFO) da luglio. L’italiano succede a Michael Hüsler, in carica dal 2021, che ha lasciato l’azienda basilese per unirsi al Gruppo Ronal.

Lo specialista del monitoraggio medico a distanza SHL Telemedicine (+14,2%) ha rafforzato le sue attività in Israele, dove ora offre un esame del sangue per individuare problemi cardiaci. Questo esame può essere effettuato a casa, oltre all’anamnesi (storia medica del paziente) e all’elettrocardiografia.

Petrus Advisers, azionista di Temenos (+1,9%), chiede allo sviluppatore di software bancario di lanciare quest’anno un programma di riacquisto di azioni per almeno 250 milioni di franchi. La settimana scorsa, la società d’investimento britannica ha superato la soglia del 3% del capitale del gruppo ginevrino. (AWP)

-

PREV Il tempo diventerà (finalmente) primaverile nella Senna Marittima questa settimana?
NEXT Elezioni legislative anticipate. Quello che devi sapere nella prima circoscrizione elettorale della Manche