I giocatori del CF Montreal sono chiamati a dare di più per vincere

I giocatori del CF Montreal sono chiamati a dare di più per vincere
I giocatori del CF Montreal sono chiamati a dare di più per vincere
-

L’allenatore Laurent Courtois si è preso ancora una volta parte della colpa per i recenti fallimenti del CF Montreal, aggiungendo che deve tornare al tavolo da disegno per riportare la sua squadra sulla retta via.

Non è un segreto di Pulcinella che la squadra sia in subbuglio ormai da qualche tempo.

Da quando all’inizio di questo mese sono circolate voci sul centrocampista Mathieu Choinière, il direttore sportivo Olivier Renard ha lasciato l’organizzazione.

Il club è 0-4 anche in MLS. Ha concesso tre o più gol in ogni sconfitta. Questa serie di vittorie consecutive è culminata con la schiacciante sconfitta per 5-1 sabato scorso contro il Toronto FC. Ciò ha fatto arrabbiare i sostenitori di Montreal.

È bastato che gli osservatori sollevassero un problema di solidarietà nel gruppo per spiegare la situazione.

Nessuno imbroglia, ma c’è un modo per essere ancora più uniti di così. Fare il mio lavoro non è abbastanza. Dobbiamo essere disposti a dare un piccolo extra e come posso aiutare l’amico. Per ora, a singhiozzo, sento che stiamo solo facendo il nostro lavoro.

Una citazione da Laurent Courtois, allenatore del CF Montreal

Un po’ ingenuamente, e per questo sto imparando – parlavamo di turbolenze -, forse per mia ingenuità, ma per quanto riguarda la fase offensiva e difensiva della partita, pensavo che fossimo già in una fase in cui riusciremo a recuperare su. Adesso stiamo facendo il nostro mea-culpa, torniamo a cose che credevamo acquisite affinché il nostro ambiente diventi sempre più costante e sempre meno variabileHa aggiunto.

Resta il fatto che il ct non può giocare al posto dei suoi protetti. I pilastri della squadra hanno voce in capitolo per tirarla fuori dai guai.

Courtois ha anche detto che è nelle avversità che si riconoscono i veri leader di una squadra, il che significa che l’attuale carenza gli permetterà di conoscere meglio la sua squadra. E che legna usa per riscaldarsi.

Nonostante tutte le zone di turbolenza che attraversiamo, mi permette di conoscere me stesso, mi permette di conoscere le persone in questa situazione. C’è chi ti offre soluzioni e chi ha solo problemi da presentarti. Quindi il mio ruolo è trovare soluzioni e identificare coloro che sono costruttivi rispetto a coloro che hanno solo problemi.

Una citazione da Laurent Courtois, allenatore del CF Montreal

È in questo contesto che mercoledì il Bleu-blanc-noir affronterà il Forge FC nella partita di ritorno dei quarti di finale del Campionato canadese allo Stade Saputo. Le due squadre hanno terminato con un pareggio per 1-1 due settimane fa a Hamilton.

Courtois ha rifiutato di specificare il suo XI titolare, ma ha suggerito che potrebbe esserlo un mix di ragazzi freschi e ragazzi che meritano la loro opportunità, con una certa continuità per garantire coerenza.

E chissà che con una vittoria il CFM possa ritrovare un po’ di serenità.

>>>>

Apri in modalità a schermo intero

Mathieu Choinière

Foto: USA Today Sports tramite reuters con / Eric Bolte

Choinière, marmo

Mathieu Choinière ha parlato nuovamente con i media martedì mattina.

E come avvenuto mercoledì scorso dopo la sconfitta per 3-1 contro il Columbus Crew, non ha fatto nulla per mettere a tacere le voci sul suo futuro nella metropoli del Quebec. Anche se gli è stato chiesto direttamente se avesse chiesto alla dirigenza del club di scambiarlo.

Quello che posso dirvi è che in questo momento sono qui, ripeté seccamente Choinière. Mi sto preparando per giocare le partite, voglio aiutare la squadra, fare prestazione, aiutare i miei compagni, aiutare lo staff, aiutare tutta la società a fare meglio.

-

PREV Amadou Bâ “deconfina se stesso”, prende le distanze dall’APR e crea per sé il percorso della “Nuova Responsabilità”
NEXT SENEGAL-ECONOMIE-GIOVENTÙ / Due ministeri firmano un accordo per l’integrazione socioeconomica dei giovani – Agenzia di stampa senegalese