Un 17enne accoltellato in un centro educativo chiuso nell’Essonne, l’autore in fuga

Un 17enne accoltellato in un centro educativo chiuso nell’Essonne, l’autore in fuga
Un 17enne accoltellato in un centro educativo chiuso nell’Essonne, l’autore in fuga
-

Un’insolita agitazione ha attanagliato questo quartiere residenziale di Bures-sur-Yvette (Essonne) questo martedì 21 maggio. La causa: un tentato omicidio commesso all’interno del centro educativo chiuso (CEF) del comune. Intorno alle 16, un adolescente di 17 anni, ospitato nel riformatorio, è rimasto vittima di una coltellata all’addome.

Ferito molto gravemente, è stato soccorso dai vigili del fuoco e dal Smur d’Orsay, prima di essere trasportato in elicottero al centro ospedaliero Georges-Pompidou (Parigi).

“La sua prognosi vitale è in pericolo”, conferma Grégoire Dulin, pubblico ministero di Évry-Courcouronnes. Il presunto colpevole, un altro adolescente, è fuggito. Era ancora ricercato martedì sera. Secondo i primi elementi portati alla nostra attenzione si tratterebbe di un giovane di un altro centro giudiziario della regione parigina, con il quale la vittima aveva un litigio.

Sul posto sono intervenuti anche la polizia e un magistrato della procura di Évry-Courcouronnes. “È stata aperta un’indagine per tentato omicidio, affidata al SIPJ (servizio interdipartimentale di polizia giudiziaria) dell’Essonne”, prosegue il procuratore Grégoire Dulin.

Inaugurato nel 2012, il centro educativo chiuso di Bures-sur-Yvette accoglie adolescenti in attesa di processo, sospettati di aver commesso reati. L’istituto dipende dal Ministero della Giustizia, è gestito dalla Protezione Giudiziaria della Gioventù (PJJ) ed è concepito come alternativa al carcere per i minorenni recidivi.

-

PREV Legislativa: “c’è sempre uno zoccolo duro responsabile della gestione dei seggi elettorali” rassicura l’AMF della Somme
NEXT Alternative per Eid-el-Kebir nel Tarn-et-Garonne