Il programma di immigrazione rurale dell’Alberta è popolare

Il programma di immigrazione rurale dell’Alberta è popolare
Il programma di immigrazione rurale dell’Alberta è popolare
-

In soli 15 minuti, la Camera per lo sviluppo economico del sud-est dell’Alberta ha riempito l’intera quota di domande per il programma di immigrazione per il rinnovamento rurale. Questo processo, che mira a reclutare e trattenere lavoratori stranieri al di fuori delle grandi città, si sta rivelando popolare.

C’era molta attesa sia da parte dei datori di lavoro che dei lavoratori stranierispiega Brady Schnell, responsabile dello sviluppo economico di Medicine Hat. Non possiamo immaginare fino a che punto i nuovi arrivati ​​stiano esaminando attentamente il percorso verso la residenza permanente.

La Camera per lo sviluppo economico di Medicine Hat ha lanciato il programma il 29 aprile. Lo gestisce per il comune e per i comuni limitrofi Isola di BowDi Scogliera Rossa e la contea di Cipresso.

Per la prima volta l’agenzia ha limitato le richieste a una trentina di candidati e ha raggiunto la sua quota molto rapidamente. La metà delle richieste proviene da stranieri già presenti nella regione, l’altra metà è ancora fuori dal Canada.

La maggior parte dei datori di lavoro avrebbe voluto presentare due o tre candidati, ma per ora ci siamo limitati a unodice Brady Schnell.

Due anni di richieste costanti

Sebbene il lancio nel sud-est della provincia sia recente, questo canale di immigrazione esiste da due anni in Alberta.

I comuni rurali devono ottenere una designazione da parte del governo provinciale. In totale, ad oggi, lo hanno ricevuto 83 persone.

I comuni così designati selezionano i candidati che non sono residenti permanenti e che hanno trovato lavoro nella comunità. Forniscono loro una lettera di raccomandazione.

Con questa lettera, i candidati possono presentare domanda per il programma di nomina provinciale dell’Alberta Advantage e quindi ottenere la residenza permanente presso il governo federale.

>>>>

Apri in modalità a schermo intero

Le professioni della ristorazione rappresentano gran parte delle domande per il programma di rinnovamento rurale. A Barrhead, tuttavia, i datori di lavoro cercano molto nel settore del sostegno ai disabili.

Foto: iStock/monkeybusinessimages

La contea e il comune di Barrhead sono una delle prime aree rurali a ottenere la designazione e ad attuare il programma di rinnovamento rurale. Secondo il coordinatore dei progetti speciali della Barrhead, Adam Vanderwekken, la popolarità del settore non è diminuita.

Continueremo il programma finché i datori di lavoro della nostra comunità ne avranno bisogno. Ogni mese riceviamo un flusso costante di domande da nuovi datori di lavoro o veterani che hanno nuove posizioni da ricoprirelui spiega.

Attualmente, nella contea sono disponibili 36 offerte di lavoro idonee al rinnovamento rurale. Barrhead ha già offerto la sua raccomandazione a 94 candidati.

Il consulente di Findus Immigration, Pierre-Constant Épailly, non è sorpreso dal successo di questo programma di immigrazione. Crede che il suo punto di forza sia la gestione locale delle esigenze di manodopera.

Chi è nella posizione migliore per sapere quali talenti sono necessari in queste regioni? Questa è la regione stessasottolinea.

Come ogni programma di immigrazione, il Rinnovamento Rurale non è esente da difetti, aggiunge.

Un lungo processo

Il processo è quindi lungo. La selezione comunale può richiedere fino a un mese di attesa. La nomina provinciale varia da 6 a 12 mesi, così come il processo di residenza permanente federale.

Per evitare lunghe attese per i datori di lavoro, Barrhead ora seleziona solo i candidati già presenti nella sua comunità, spesso lavoratori stranieri temporanei che i datori di lavoro desiderano trattenere in modo permanente.

Anche il numero di candidature provinciali per la residenza permanente è limitato ogni anno, il che allunga anche il processo.

La quota assegnata all’Alberta per il 2024 è di 9.750 nomine, un numero che il premier Danielle Smith vuole raddoppiare. Il governo provinciale ha già sospeso altri due flussi di immigrazione per gestire l’afflusso di domande.

Dopo due anni di programma, il numero dei residenti permanenti è quindi ancora limitato. Secondo i dati forniti dalla provincia, su 3.700 domande ricevute da febbraio 2022, solo 152 candidati sono diventati residenti permanenti.

Dall’attrazione alla fidelizzazione

Una volta ottenuta la residenza permanente, nulla impedisce all’ex candidato di trasferirsi in una grande città.

Questa è una preoccupazione di tutti i comuni coinvolti in questo programma. La discussione si è spostata da come attrarre nuovi arrivati ​​nella nostra comunità a come trattenerli nelle nostre comunitàsottolinea Adam Vanderwekken.

I comuni designati sono accompagnati da programmi di insediamento dell’immigrazione per garantire che i candidati selezionati siano integrati e ricevano tutte le risorse necessarie.

-

NEXT La Grosse Journe Recycleries (ex sito di segheria) Moustey