questa prigione francofona a Porrentruy è considerata disumana

questa prigione francofona a Porrentruy è considerata disumana
questa prigione francofona a Porrentruy è considerata disumana
-

Il carcere di Porrentruy, nel Giura, è stato denunciato da una commissione per condizioni di detenzione ritenute disumane.Immagine: Canton Giura

Il carcere di Porrentruy è stato denunciato più volte alle autorità giurassiane per la gravità delle condizioni di vita dei suoi detenuti. Da dieci anni una commissione chiede la chiusura dello stabilimento.

La Commissione nazionale per la prevenzione della tortura (CNPT) raccomanda la chiusura del carcere giurassiano di Porrentruy. Descrive le condizioni di detenzione come inumane e degradanti ai sensi della Convenzione europea sui diritti dell’uomo.

Questa commissione denuncia in particolare la mancanza di accesso all’aria aperta, la scarsa ventilazione e una “virtuale assenza” di luce naturale nelle celle. Nota l’assenza di un cortile per gli esercizi all’aperto per i detenuti.

In un comunicato stampa pubblicato martedì, il CNPT ritiene che questo carcere non sia in grado di offrire condizioni conformi agli standard nazionali e internazionali in questo settore. Scrive di rammarico che le autorità giurassiane sembrino minimizzare la gravità della situazione.

“Non possiamo affatto sottoscrivere questa valutazione, visto ciò che è già stato realizzato nel carcere”, ha detto il ministro degli Interni del Giura Nathalie Barthoulot a RFJ:

“I termini utilizzati sono davvero molto, molto forti e non sono conformi alla realtà che vivono i detenuti a Porrentruy”

Denunciato da allora Maggio 2014

Il CNPT ha constatato, durante una visita allo stabilimento nell’agosto 2023, che erano stati apportati alcuni adeguamenti sulla base delle sue raccomandazioni formulate nel maggio 2014, ma li ha ritenuti insufficienti. Ha espresso le sue preoccupazioni al ministro del Giura Nathalie Barthulot durante un’intervista il 5 febbraio.

“La prigione si trova in un’ala del castello di Porrentruy. I miglioramenti richiesti sono spesso impossibili da ottenere nei locali esistenti. L’architettura degli edifici non si presta a questo e il sito è sottoposto a tutela del patrimonio storico. Il CNPT raccomanda quindi la costruzione di una nuova prigione.

La strategia carceraria del Canton Giura solleva regolarmente interrogativi in ​​Parlamento. Le autorità ritengono essenziale beneficiare di una nuova struttura, poiché le carceri del Giura non possono più essere gestite in modo sostenibile.

Gli stabilimenti situati a Porrentruy e Delémont offrono una trentina di posti. La situazione potrebbe allentarsi un po’ quando la città di Moutier e il suo carcere verranno accolti. Attualmente il cantone è costretto a collocare i detenuti fuori dal cantone. (sda/ats)

La novità in Svizzera è qui

Mostra tutti gli articoli

Ricordi Nathan di “The Scott Brothers”? È invecchiato bene

Video: Watson

Potrebbe interessarti anche questo:

Gli abitanti di Carouge sono invitati a pronunciarsi il 9 giugno se sono d’accordo a destinare un budget di 74,5 milioni di franchi alla costruzione di un nuovo centro acquatico a La Fontenette.

Spendere 74,5 milioni di franchi per un nuovo centro acquatico a La Fontenette. I Carougeois lo vorranno? Dovranno decidere il 9 giugno, dopo il referendum indetto dall’Udc.

#Swiss

-

PREV un portatore di massa nel campo della scienza e dell’ingegneria che ha sete di superare se stesso
NEXT Guerra alla droga: quattro persone arrestate in Quebec