Abbey: Payerne dovrà decidere tra 3 e 5 anni di sostegno

-

Payerne dovrà decidere tra tre e cinque anni di sostegno

Pubblicato oggi alle 18:30

A questo punto troverai ulteriori contenuti esterni. Se accetti che i cookie vengano inseriti da fornitori esterni e che i dati personali vengano quindi trasmessi loro, devi consentire tutti i cookie e visualizzare direttamente i contenuti esterni.

Consenti i cookiePiù informazioni

Per raggiungere la soglia dei 20.000 visitatori annui entro il 2028, quanto tempo dovrà concedere la Città di Payerne? ulteriore sovvenzione di 150.000 franchi all’Associazione del sito dell’abbazia di Payerne (AL PIÙ PRESTO)? Cinque anni, chiede il Comune tramite preavviso.

Ricordiamo che è in aumento, annunciato come parte del bilancio 2024, era stato rifiutato dal Consiglio Comunale. Il Comitato Finanze e la maggioranza del Comitato Tecnico propongono di fare il punto dopo tre anni.

“Abbiamo davvero bisogno di investire ancora più soldi ed energie sapendo che non ci avvicineremo mai alle figure nere e che l’unico ritorno sull’investimento è un impatto indiretto sulle imprese della città?” interroga Michaël Marguet (UDC), relatore della commissione tecnica. Si propone quindi di rifare una valutazione dopo tre anni di attività con una persona in più nel team e un budget di marketing gonfiato. Giovedì il Consiglio Comunale deciderà.

Inaugurato nel 2020

Ricordiamo che questa mecca dell’architettura romanica ha attirato 14.000 persone nel 2020 (luglio-dicembre), 15.700 nel 2021 (marzo-dicembre), poi 11.600 e 12.000 negli anni 2022 e 2023, senza interruzioni a causa del Covid. Il tutto con un sussidio annuo di 290.000 franchi all’ASAP per il suo funzionamento. Al programma culturale e al punto informativo vengono stanziati altri due importi rispettivamente di 60 000 e 80 000 franchi.

“Per consentire una visione a lungo termine”, un rapporto di minoranza della sinistra vuole tuttavia andare nella direzione delle conclusioni comunali, con un sussidio aggiuntivo su cinque anni. Provenienti dal Partito Socialisti e Indipendenti Pagatori (PSIP), i due commissari sostengono il loro comune Nicolas Schmid, responsabile del dossier. Il plenum avrà l’ultima parola.

Notiziario

“Ultime notizie”

Vuoi restare aggiornato sulle novità? “24 Heures” ti propone due appuntamenti al giorno, direttamente nella tua casella di posta elettronica. Per non perderti nulla di ciò che accade nel tuo Cantone, in Svizzera o nel mondo.Per accedere

Sébastien Galliker è giornalista nella sezione vodese dal 2017. Presso la sede di Payerne si occupa delle notizie da Broye Vaud e Friburgo. Giornalista dal 2000, ha lavorato a La Broye Hebdo, nello sport e nella regione.Più informazioni @sebgalliker

Hai trovato un errore? Segnalacelo.

0 commenti


#Swiss

-

PREV Per Francis Dubois, deputato LR della Corrèze: “il presidente non è ragionevole”
NEXT Europei 2024: “È nelle mani dei francesi”, i deputati rinascimentali dell’Alta Garonna sotto shock per lo scioglimento