320 seminaristi riuniti dalla comunità di Saint-Martin d’Évron per un torneo di calcio a fine maggio

320 seminaristi riuniti dalla comunità di Saint-Martin d’Évron per un torneo di calcio a fine maggio
320 seminaristi riuniti dalla comunità di Saint-Martin d’Évron per un torneo di calcio a fine maggio
-

L’edizione 2015 del torneo interseminario di Évron (Mayenne), che ha visto confrontarsi 13 squadre di seminaristi francesi, è stata una prima nel mondo del calcio di Evron. L’evento ritorna sabato 25 maggio 2024.

A seconda delle disponibilità e delle strutture, l’organizzazione del torneo ruota tra i diversi centri di formazione religiosa della Chiesa cattolica in Francia. Quest’anno è la comunità di Saint-Martin ad accogliere. Un onore, una responsabilità e un titolo onorifico da difendere”, sottolinea Bruno Gillier, seminarista responsabile della comunicazione.

Un evento spirituale, sportivo e festoso

Quando si gareggia a squadre, si vuole necessariamente vincere, ma la cosa più importante è condividere momenti di convivialità tra seminaristi che seguono una formazione religiosa cattolica, sia nella comunità di Saint-Martin, nei religiosi di Saint-Vincent-de-Paul o nella chiesa di Notre -Seminario della Dama di Parigi. Si creano amicizie. Non stiamo in alcun modo cercando di dominare gli altri seminari”, spiega Bruno Gillier.

Quest’anno saranno presenti 18 squadre in rappresentanza di 15 seminari. E sarà anche festa, promettono gli organizzatori. Nella comunità di Saint-Martin, infatti, non ci sono solo ottimi calciatori. Ha anche bravi musicisti e intrattenitori eccezionali.

2 o 3 sessioni a settimana

Nella comunità di Saint-Martin, i seminaristi sono invitati a bagnare i costumi da bagno almeno due volte a settimana. Molto spesso si recano sui campi di calcio di Grands-Prés. Lo sport è un modo importante per mantenere l’equilibrio. Perché una preferenza per il calcio? Unisce il lato dello spirito di squadra, il lato umano e il lato del tempo libero. In questo non siamo molto diversi dai licenziatari dei club, assicura Bruno Gillier. Lo sport e in particolare il calcio restano una passione, ma è la dimensione spirituale ad essere al centro della nostra vita.

Sabato 25 maggio 2024, presso il centro di formazione Bertrand-Reuzeau. Alle 11, messa nella Basilica di Évron; 13:45 benedizione delle squadre; ore 14, inizio partite (qualificazioni, quarti di finale, semifinali, finale); 17:30, presentazione delle coppe; 18,30, vespri per i seminaristi. Animazione, punto ristoro. Ingresso libero.

-

PREV tre dipartimenti della Borgogna in allerta arancione per temporali
NEXT La Grosse Journe Recycleries (ex sito di segheria) Moustey