Camirand vince ad inizio anno, Dumoulin terzo

-

È stato il veterano Gary Klutt a intromettersi tra i due piloti del Quebec per completare il podio. I tre piloti hanno offerto un finale di gara molto interessante, lottando fino agli ultimi metri. Tutte e tre le vetture sono arrivate nello stesso secondo.

“Non abbiamo la macchina più veloce, ma abbiamo un’ottima strategia che ci ha portato in testa. Successivamente sono riuscito a rimanere davanti. Questi sono punti importanti in questo inizio di stagione. È ancora presto, ma dobbiamo metterlo da parte per il resto del calendario”, ha detto il vincitore di oggi, Marc-Antoine Camirand.

I tre piloti sono arrivati ​​così vicini perché a tre giri dalla fine c’era una bandiera gialla che ha avvicinato tutte le vetture e ha costretto a dover fare qualche giro supplementare per finire sotto la bandiera verde.

>>>>>>

Marc-Antoine Camirand accompagnato da Gary Klutt e Louis-Philippe Dumoulin sul podio del primo gran premio della stagione. (Matteo Manor, NASCAR Canada)

Poco prima, Kevin Lacroix, che aveva preso il comando della corsa da Camirand a 16 giri dalla fine, è stato costretto al ritiro a causa di un guasto alla trasmissione. Ciò ha permesso al nativo di Saint-Léonard-d’Aston di riconquistare il dovuto e di mantenerlo fino al traguardo.

“Anno dopo anno il livello aumenta. Le stazioni intermedie sono veloci. Non è più così facile superarli. Stanno lottando per le posizioni. Sono riuscito a passare e a costruire un buon ritmo per il resto della gara”, ha detto Camirand.

Da parte sua, Louis-Philippe Dumoulin ha disputato una gara solida, evitando le insidie ​​del circuito del Motorsport Park. Ha anche condotto per un giro.

>>>>>>

Il mauriziano Louis-Philippe Dumoulin ha disputato una gara solida, conquistando il 3° posto. (Stéphane Lessard/Archives, Le Nouvelliste)

Tra gli altri quebecchesi presenti a questo primo incontro della stagione, Alex Labbé, di Saint-Albert, è riuscito a conquistare la 5a posizione. Jean-Philippe Bergeron, dal canto suo, ha tagliato il traguardo al 7° posto. Andrew Ranger, Louis-Philippe Montour e Alex Tagliani hanno completato la top 10, conquistando l’ottava, nona e decima posizione.

Fugère pieno zeppo di inizio stagione

Presente a Bowmanville, il direttore generale della GP3R, Dominic Fugère, era entusiasta di ciò che ha avuto l’opportunità di vedere sul leggendario circuito dell’Ontario. Ai suoi occhi, la serie NASCAR Canada aveva bisogno di questo tipo di gara per dare il via alle ostilità nel 2024.

“È un inizio di stagione eccezionale. Ne aveva bisogno. Con 31 vetture iscritte, qui si tratta di un record per la gara primaverile. Sul posto c’era un folto pubblico con diversi campeggiatori. Jordan Robinson, il produttore televisivo della NASCAR Canada, mi ha detto che questo pubblico rivaleggiava con quello visto per la NASCAR Craftsman Truck Series. Tutte le condizioni per il successo erano soddisfatte. Lo spettacolo è stato eccellente. Inoltre, era la prima volta che veniva trasmessa una trasmissione web in francese.”

>>>Il direttore generale della GP3R, Dominic Fugère.>>>

Il direttore generale della GP3R, Dominic Fugère. (Stéphane Lessard/Archives, Le Nouvelliste)

Fugère fu incoraggiato dai risultati dei piloti mauriziani Camirand e Dumoulin. Nonostante il suo ritiro, indica anche che la vettura di Lacroix sarà una delle più potenti del circuito quest’anno.

“Dobbiamo sottolineare il contributo dell’ingegnere Étienne Cliche che arriva direttamente dalla squadra di Michael Jordan nella NASCAR Cup. Ora lavora con Innovation Auto Sport. Se non fosse stato per il guasto alla trasmissione, avrebbe vinto con un margine eccezionale. Stava sorvolando il percorso. È sempre uno da tenere d’occhio, ma questa conoscenza della serie NASCAR Cup gli permetterà di fare passi da gigante. Avremo una grande battaglia”.

La serie NASCAR Canada disputerà la seconda gara del suo calendario il 1 giugno all’Autodromo Chaudière a Vallée-Jonction.

-

PREV “Il Marocco, leader internazionale nella ridefinizione del contratto sociale”
NEXT Elezioni legislative nel Lot-et-Garonne: questi tre socialisti che vogliono essere deputati del Lot-et-Garonne