Cantal Cup: in un contesto teso, la Vallée de l’Authre conquista il Nord della Lozère e raggiunge la finale

Cantal Cup: in un contesto teso, la Vallée de l’Authre conquista il Nord della Lozère e raggiunge la finale
Cantal Cup: in un contesto teso, la Vallée de l’Authre conquista il Nord della Lozère e raggiunge la finale
-

La detentrice del doppio titolo della Cantal Cup, Nord Lozère (R2), non potrà competere per il passaggio a tre, eliminata in semifinale, sabato a Murat, dalla Vallée de l’Authre (R2) (1- 1, 4-3 ai rigori).

In attesa dell’inizio di questa semifinale preceduta da una partita della Coupe Barres, il calcio del Cantal avrebbe fatto a meno dello scontro tra gli spettatori. Sarebbe stato bello anche senza il linguaggio fiorito e i vari fumogeni che hanno interrotto i dibattiti tra i due candidati per la finale della Coppa Cantal. Sarebbe stato una buona idea ricorrere ai servizi della brigata locale per permettere a questa festa del calcio di ritrovare la sua ragion d’essere.

Ovviamente una delusione per i dirigenti distrettuali e per i dirigenti del club Muratais che hanno comunque curato l’organizzazione di questa mezza giornata.

Molti errori

La partita ora ha tenuto con il fiato sospeso i 650 spettatori per 2 ore di calcio. I Lozériens, campioni in carica, hanno dominato ampiamente il primo tempo, ma non sono riusciti o non sono riusciti a concludere davanti a Combelle, portiere particolarmente ispirato sulla sua linea. Per un gesto di umorismo, l’esterno Riffaud ha ricevuto un cartellino rosso al 32′ e, di conseguenza, i bianconeri del vicino Aurillacois si sono ritrovati in 10. Questo faccia a faccia con gli inglesi, ha preso numerosi impegni, naturalmente ha portato a errori e, logicamente, a una bella serie di cartellini gialli.

I verdi della Lozère passano in vantaggio al 58′ su un movimento complessivo valorizzato da Mazaudier con un tiro tanto potente quanto preciso (1-0). Paradossalmente e nonostante le 10, il seguito ancora discontinuo e sospeso ha visto i giocatori della Vallée de l’Authre ribaltare il volto della partita. Su un buon numero di palloni la loro volontà e la loro fisicità hanno minato la squadra avversaria.

Regionale 1: Aurillac si è salvato con un gran gol contro il Velay FC

Così, dopo diversi scatti respinti dalla difesa dei Barrabans e dal loro portiere Sartre, Baldran, il centravanti si è spostato a lato pareggiando con un cross a terra (1-1, 90°+3). Le due squadre si neutralizzano a vicenda durante i tempi supplementari. Al tiro di Baldran sul palo per i bianconeri, i verdi hanno risposto con due cross sulla linea di Ruat che non hanno trovato un tiratore davanti alla porta di Combelle.

Alla fine abbiamo dovuto passare attraverso le sanzioni. Due parate decisive di Combelle hanno poi regalato la vittoria alla Vallée de l’Authre (4 tiri a 3). Dopo 3 fallimenti in semifinale negli anni passati, la squadra di Yohann Alrivie ottiene finalmente il biglietto per la finale della Coupe du Cantal.

Scheda dati :

MURAT (Stadio Jean-Jambon). La Vallée de l’Authre (R2) elimina il Nord Lozère (R2), 1-1 dopo (4-3 ai rigori). Arbitro: Sig. Boudon. 650 spettatori.
Obiettivi.Valle dell’Authre: Baldran (90°+3); ENL: Mazaudier (58°).
Avvertenze.Authre Valley: Laporte (33°), Martial (46°), Filiquier (69°), Fabre (96°), Alrivie (allenatore); ENL: Mallet (21°), Malartre (29°), Ruat (40°), Brugeron (95°).
Espulsione.Valle dell’Authre: Riffaud (32°)

#French

-

PREV Papillomavirus: nelle Lande, giornate di screening contro il cancro alla cervice
NEXT la maggioranza presidenziale mantiene l’indeterminatezza nella 2a circoscrizione elettorale dell’Indre