Un assegno da 1.216,04 euro donato a Restos du Cœur grazie alla cena degli chef dell’Oise

Un assegno da 1.216,04 euro donato a Restos du Cœur grazie alla cena degli chef dell’Oise
Un assegno da 1.216,04 euro donato a Restos du Cœur grazie alla cena degli chef dell’Oise
-

Il primo capitolo della cena degli chef dell’Oise si è chiuso lunedì 6 maggio, all’Empreinte du Crédit Agricole, con una cerimonia di ringraziamento.

“È stata una sfida creare un collettivo con otto personalità, otto diverse identità culinarie. E ha funzionato molto bene, sorride Charles Édouard Barbier, il presidente della Unione dei mestieri del settore alberghiero dell’Oise (UMIH60). Questa è una delle chiavi del successo. »

Dall’antipasto al dessert, martedì 9 aprile i 400 ospiti si sono divertiti allo Château des Rochers di Nogent-sur-Oise: hanno potuto riscoprire i prodotti della nostra regione attraverso abbinamenti a volte sorprendenti. (come il dessert al cioccolato e lenticchie di Adrien Helbert, da Vins par fame di Beauvais) con un servizio impeccabile.

Una “vera impresa”

“Gli chef, i giovani che servivano, le guardie giurate… Tutti mettevano le loro energie e si mettevano al servizio gli uni degli altri per, ad esempio, finalizzare l’impiattamento dei piatti”dice Charles-Édouard Barbier che si è sentito a “vera coesione” tutta questa serata, la cui idea risale a quasi 10 mesi fa.

“Quando ce lo ha raccontato ci siamo detti che aveva pensato in grande ma era una cosa che non avevamo mai fatto, ricorda Nadège Lefebvre, presidente del Consiglio dipartimentale. Charles-Édouard ha la forza di trasmettere il suo dinamismo e si è conclusa con questa vera impresa. Un grande complimento a tutti. »

E grazie al ricavato di questa primissima cena tra chef, un assegno del valore di 1.216,04 euro è stato donato al presidente della Restos du Cœur del dipartimentoPascal Freville.

Visto il successo, “ovviamente questo rafforza l’idea e il nostro desiderio di fare una seconda edizione”, ci dice il presidente dell’unione dei caffè, alberghi e ristoranti dell’Oise. Questo forse è solo l’inizio di una lunga storia.


#French

-

PREV Per Francis Dubois, deputato LR della Corrèze: “il presidente non è ragionevole”
NEXT Europei 2024: “È nelle mani dei francesi”, i deputati rinascimentali dell’Alta Garonna sotto shock per lo scioglimento