Dopo il maltempo, la Mosella è in allerta rossa per alluvioni

Dopo il maltempo, la Mosella è in allerta rossa per alluvioni
Dopo il maltempo, la Mosella è in allerta rossa per alluvioni
-

Météo France ha messo in allerta rossa questo sabato la Mosella a causa di una “piena eccezionale” dei fiumi Nieds, con un picco “dell’ordine di cinque metri”, secondo Vigicrues. Il servizio di monitoraggio segnala una “minaccia diretta e generalizzata alla sicurezza delle persone e dei beni”.

“Le piogge eccezionali osservate hanno provocato un rapido innalzamento di tutti i corsi d’acqua dello spartiacque del Nieds”, constata sabato mattina Vigicrues sul suo sito.

«Sul Nied francese, la reazione moderata proseguirà» sabato nei settori «Ancerville e Condé-Northen», afferma Vigicrues, annunciando anche una «reazione significativa» del Nied tedesco che «continuerà sabato e domenica» nel settori di “Faulquemont e Varize”. “Sul Nied Réunée, il picco di piena, con un’altezza di circa cinque metri, è in corso nel settore Filstroff”, indica la stessa fonte. L’altezza raggiunta supera “le piene storiche dell’aprile/maggio 1983 e del febbraio 1997”, nota Vigicrues.

L’altezza della piena del Nied tedesco nel comune di Faulquemont il 26 febbraio 1997 è stata misurata a 3,49 metri, e a 4,35 metri lo stesso giorno a Filstroff per il Nied unito (stessa altezza nel maggio 1983), riporta un regolamento di sorveglianza datato 2020 disponibile sul sito Vigicrues.

Venerdì la Mosella era stata messa in allerta rossa per pioggia inondata, ma l’allerta è stata declassata ad arancione alle 22:00.

Nel dipartimento sono piovute abbondanti: “In meno di 24 ore è caduto l’equivalente di più di un mese di pioggia”, ha spiegato venerdì sera la prefettura, riferendosi ad una situazione “impressionante ma non drammatica” e deplorando “nessun morto né ferito”.

Secondo i servizi statali, per rispondere all’emergenza sono stati mobilitati più di 1.000 vigili del fuoco e 642 mezzi.

Il vicino Basso Reno è stato messo in allerta arancione da Météo France alle 6 del mattino, mentre l’allerta è stata declassata a gialla per i Vosgi e la Meurthe-et-Moselle.

-

PREV Esclusa la scia di monossido di carbonio, il mistero si infittisce
NEXT Sotto la presidenza effettiva di Sua Maestà il Re, mercoledì inizierà l’operazione Marhaba 2024