Inondazioni e alluvioni nell’estremo nord-est: la Mosella in allerta rossa e il Basso Reno in arancione

Inondazioni e alluvioni nell’estremo nord-est: la Mosella in allerta rossa e il Basso Reno in arancione
Inondazioni e alluvioni nell’estremo nord-est: la Mosella in allerta rossa e il Basso Reno in arancione
-

Notizie Meteo

In un contesto di palude barometrica, una goccia fredda stazionaria in Germania provoca piogge eccezionali nel nord dell’Alsazia e sulla Mosella. I fiumi hanno reagito rapidamente venerdì mattina e il rischio di inondazioni rimane alto fino a domenica, con la Mosella messa in allerta rossa e il Basso Reno in allerta arancione dall’organizzazione Vigicrues.

Con un eccesso piovoso del +73%, la prima parte di maggio è stata molto umida e piovosa questa primavera del 2023 è già la più piovosa degli ultimi 15 anni, con accumuli (al 17 maggio) del 25% sopra la norma. In questo contesto, le piogge eccezionali che hanno colpito il nord-est da giovedì sera hanno provocato rapidamente inondazioni.

Piogge di lunga durata con conseguente caduta di freddo

Questi accumuli significativi sono generati da a goccia fredda (aria fredda in quota) che giovedì ha causato tempo instabile in Germania (parte della quale è in allerta rossa), con temporali talvolta forti nel Baden-Württemberg. Queste piogge tempestose hanno attraversato il Reno, portando abbondanti piogge nel Basso Reno durante la notte tra giovedì e venerdì. Questa goccia fredda si è poi spostata lentamente lungo i confini tedeschi, portando precipitazioni continue che hanno interessato la Mosella venerdì mattina. Gli accumuli in 24 ore hanno talvolta superato i record nel Basso Reno, un dipartimento non abituato a tali quantità.

venerdì sera, il fronte era ancora ben coperto, con piogge che si sono attenuate ma comunque regolari. Le precipitazioni si erano fermate a sud di Strasburgo, ma hanno continuato a cadere nel settore dell’Haguenau e nell’Outre-Forêt. Le piogge più attive si sono spostate verso lo Champagne con il Moder, il Meurthe a monte ed il Sarre in piena. Fate molta attenzione se percorrete la strada di notte, anche se le piogge si attenuano.

Abbiamo registrato alle 19h :

– 113 mm a Scheibenhard (67) che è un record assoluto, battendo i 90 mm del 12 luglio 2014

– 100 mm a Berg (67)

– 74 mm a Haguenau (67)

– 64 mm a Strasburgo (67)

Mantenere la Mosella in rosso per il parametro “alluvione”.

A causa delle forti piogge, i fiumi del Basso Reno e della Mosella hanno reagito rapidamente con improvvise inondazioni. L’allarme rosso emesso dai nostri servizi a causa di questi elevati accumuli si è concluso venerdì alle 22 con la loro progressiva attenuazione. Resta alto, invece, il rischio inondazioni fino a domenica. Questa situazione spiega il mantenimento della Mosella in allerta rossa e del dipartimento del Basso Reno in arancione per il parametro delle inondazioni da parte dell’organizzazione dedicata Vigicrues.

Con questo lungo fine settimana di Pentecoste, prestate attenzione in questi dipartimenti nelle prossime ore, soprattutto in viaggio.

Leggi anche

Primavera 2024: verso la più piovosa degli ultimi quindici anni

-

PREV Le giovenche sono cadute nel vuoto per sfuggire al lupo?
NEXT Tuoni annunciati nel Giura, vigilanza gialla sui “temporali” estesa nel dipartimento da Météo France