“Ousmane Sonko ha perso l’occasione di mostrare a Macron e al mondo la chiara posizione del Senegal su questo tema” (Badara Gadiaga)

“Ousmane Sonko ha perso l’occasione di mostrare a Macron e al mondo la chiara posizione del Senegal su questo tema” (Badara Gadiaga)
“Ousmane Sonko ha perso l’occasione di mostrare a Macron e al mondo la chiara posizione del Senegal su questo tema” (Badara Gadiaga)
-

L’argomento è stato ripreso da buona parte della stampa, soprattutto da quella scritta, la cui rassegna stampa ne ha parlato per tutta la giornata. Jean Luc Mélenchon, presidente del Movimento La France Insoumise e presidente del partito Pastef, Ousmane Sonko, è intervenuto questo giovedì durante la conferenza dell’UCAD 2 su “Il futuro delle relazioni tra l’Africa e la Francia”, per uno scambio interattivo su diversi punti che riguardano Senegal e Francia. La questione dell’omosessualità viene così invitata al dibattito ma apprezzata diversamente. Se alcuni credono che il presidente di Pastef abbia risposto bene a Mélenchon dicendogli che “questa questione è tollerata in Senegal”, altri considerano una mancanza di fermezza nei confronti del leader degli Insoumi.

L’opinionista di Jakaarlo sul Tfm evoca due fattori sulla sostanza e sulla forma: “Ho due problemi con il caso Mélenchon. Innanzitutto l’università, luogo di incontro degli studenti. Ousmane Sonko ha già detto chiaramente che era lì come presidente di Pastef. La località non è indicata. Un altro partito che organizzerebbe un’attività del genere in questo luogo, alcuni si alzeranno a dire che il partito al potere ha organizzato in questo spazio universitario un incontro in cui un ospite ha osato difendere l’omosessualità…” ha affermato Badara Gadiaga.

Il secondo aspetto, secondo il cronista, riguarda il discorso di Mélenchon. Ciò che è particolarmente deplorevole, dirà, è la risposta del presidente di Pastef: “Mélenchon ha almeno difeso la sua posizione con le unghie e con i denti. Ma Ousmane Sonko è mancato. Ha fatto un discorso ambiguamente sfumato. A questo proposito ha già detto, essendo all’opposizione, che criminalizzeranno l’omosessualità. Quello che non riesco a capire è questa caduta dalla criminalizzazione alla tolleranza… non stiamo facendo “Maslaa” su questo argomento…” aggiungerà l’editorialista. Per Badara Gadiaga, Mélenchon ha ottenuto ciò che voleva. D’altro canto, “Ousmane Sonko ha perso una grande occasione per mostrare a Macron e al mondo la chiara posizione del Senegal su questo tema” indica Badara Gadiaga.

#Senegal

-

PREV Morbihan. UBS Science Café: a che punto è la ricerca sull’Alzheimer?
NEXT La Grosse Journe Recycleries (ex sito di segheria) Moustey