Il Crédit du Maroc raggiunge un RNPG di 159 MDH nel primo trimestre

Il Crédit du Maroc raggiunge un RNPG di 159 MDH nel primo trimestre
Il Crédit du Maroc raggiunge un RNPG di 159 MDH nel primo trimestre
-

Credit du Maroc. Credito: Mustapha Razi / Le Desk

La quota di utile netto del gruppo (RNPG) del Crédit du Maroc (CDM) è stata di 159 milioni di dirham (MDH) nel primo trimestre del 2024, in aumento del 16,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Questo aumento è attribuibile alla crescita sostenuta dell’attività commerciale e alla sua rigorosa gestione dei costi e dei rischi, indica un comunicato stampa del Crédit du Maroc, il cui Consiglio di Sorveglianza si è riunito giovedì sotto la presidenza di Mohamed Hassan Bensalah, per esaminare l’attività e i conti chiusi al 31 marzo 2024.

Il risultato operativo lordo è aumentato del 18,5% a 400 milioni di dirham, grazie all’aumento del margine bancario netto consolidato (NBI) del 10% a 791 milioni di dirham, ha detto la stessa fonte, aggiungendo che il rapporto operativo è migliorato di 366 punti base al 49,4% .

Per quanto riguarda gli investimenti, il Crédit du Maroc ha impegnato, nel primo trimestre del 2024, un importo totale di 85 milioni di dirham principalmente per investimenti sulla piattaforma tecnologica.

Il costo del rischio consolidato per il primo trimestre del 2024 è stato fissato a 65 milioni di dirham. L’aumento controllato del costo del rischio di 6,5 MDH riflette il perseguimento di una politica prudente in termini di accantonamento.

I debiti scaduti sono aumentati dell’8%, pari a 4,1 miliardi di dirham (miliardi di dirham), con un tasso di crediti dubbi e contenziosi controllato al 7,7% e un tasso di copertura dei debiti scaduti stabilito all’86%.

Inoltre, il Crédit du Maroc ha generato un aumento del 7,1% dell’occupazione dei clienti che ammontava a 53,22 miliardi di dirham a fine marzo 2024. Questa performance è stata trainata da un aumento dei prestiti ai privati ​​del 3,4% a fine marzo 2024. 20,61 miliardi di dirham e una crescita dei prestiti alle imprese del 9,4% a 31,34 miliardi di dirham.

Per quanto riguarda le risorse di bilancio, alla fine dello scorso marzo, hanno mostrato un miglioramento del 2,7% a 53,06 miliardi di dirham rispetto al primo trimestre del 2023, grazie in particolare al buon andamento delle risorse correnti e delle risorse di risparmio che sono aumentate rispettivamente dell’1,6%. 37,13 miliardi di dirham e dell’1,9% a 10,15 miliardi di dirham.

Da parte loro, i depositi vincolati sono saliti a oltre 4 miliardi di dirham, con un aumento del 36,4%.

©️ Copyright Pulse Media. Tutti i diritti riservati.
Vietata la riproduzione e la distribuzione (fotocopie, intranet, web, messaggistica, newsletter, strumenti di monitoraggio) senza autorizzazione scritta

-

PREV Nasce a Calgary il primo partito politico municipale
NEXT La sicurezza economica e l’impalcato del ponte del Quebec: il CAQ in un vicolo cieco