In Senegal, Mélenchon difende sotto i fischi il matrimonio omosessuale con il primo ministro Ousmane Sonko

In Senegal, Mélenchon difende sotto i fischi il matrimonio omosessuale con il primo ministro Ousmane Sonko
In Senegal, Mélenchon difende sotto i fischi il matrimonio omosessuale con il primo ministro Ousmane Sonko
-

Jean-Luc Mélenchon, in viaggio in Senegal, si è scontrato con il neo Primo Ministro che, durante un discorso agli studenti sulle relazioni tra Europa e Africa, ha dichiarato: “ I desideri esterni di imporci l’importazione di modi di vita e di pensiero contrari ai nostri valori rischiano di costituire una nuova casus belli. »

Un argomento, in particolare, cristallizza questa preoccupazione: l’omosessualità. Più precisamente, il posto che occupa nei programmi e nei dibattiti dei politici europei, come ha ricordato Ousmane Sonko. In Senegal l’omosessualità può essere punita con il carcere, ricorda Testardo.

Il resto dopo questo annuncio

Una risposta sotto i fischi

Dopo l’intervento di Ousmane Sonko, Jean-Luc Mélenchon ha tentato di esercitare un diritto di replica che ha suscitato i fischi dell’assemblea. “ Sono il primo legislatore francese a presentare una legge sulla possibilità del matrimonio tra persone dello stesso sesso. “, Egli ha detto. “ Assumo la mia posizione politica » martellava, « se non possiamo parlarci francamente, non ci parliamo “.

Il resto dopo questo annuncio

Al pubblico che lo fischiava, ha risposto: “ Non cercherò di imporvelo, ma è inutile scongiurare questa divergenza “. “ Farai come desideri, e lo faremo anche noi. », ha concluso, senza riuscire a mobilitare il suo pubblico, che continuava a insultarlo.

-

PREV Incendiato nel 2023, “Le Noir Bonnet” di Sirault non riaprirà mai i battenti: “Dopo 11 anni di sacrifici, posso finalmente immaginare di vivere la mia vita”
NEXT La Grosse Journe Recycleries (ex sito di segheria) Moustey