La carenza di ossigeno sta soffocando gli ospedali in Senegal!

La carenza di ossigeno sta soffocando gli ospedali in Senegal!
La carenza di ossigeno sta soffocando gli ospedali in Senegal!
-

In Senegal diversi ospedali pubblici non hanno abbastanza ossigeno. Almeno questo è quanto ha stimato il direttore generale delle strutture sanitarie, che ieri ha ospitato una conferenza stampa congiunta con il rappresentante residente dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) in Senegal. La dottoressa Fatou Mbaye Sylla riconosce che “il divario da colmare in termini di ossigenazione tra le strutture sanitarie è enorme. »
Tuttavia, precisa che la situazione dell’ossigenazione in Senegal è abbastanza soddisfacente. “Stiamo cercando di colmare questo divario. Tutti sanno che l’ossigeno è diventato una medicina essenziale. La pandemia da Covid-19 lo ha ampiamente dimostrato. Inoltre, l’ossigeno viene utilizzato in servizi essenziali come sale operatorie, terapia intensiva, pediatria, emergenze, neonatologia e maternità, che sono servizi estremamente sensibili”, spiega la dott.ssa Fatou Mbaye Sylla. E continua: «Attualmente sono solo una ventina le strutture sanitarie di riferimento dotate di ossigeno. Attualmente stiamo valutando le lacune. Ogni anno, nel bilancio sanitario di riferimento, vengono messi a disposizione almeno 3 miliardi di franchi CFA per la manutenzione delle apparecchiature per l’ossigeno medicale. »
Durante la conferenza stampa, il rappresentante dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha affermato che paesi come il Senegal devono trovare strategie per portare ossigeno a tutte le strutture sanitarie. “Dobbiamo sviluppare un modello nazionale di implementazione dell’ossigenoterapia, una componente vitale del nostro arsenale terapeutico contro condizioni critiche come l’ipossiemia e l’insufficienza respiratoria. Queste condizioni, se non trattate efficacemente, possono portare a conseguenze tragiche, inclusa l’asfissia o la morte”, avverte il dottor Jean Marie Vianny Yaméogo.

#Senegal

-

PREV Il Marocco e la Banca Mondiale firmano l’accordo “Opzione di Risposta Rapida”.
NEXT Europei: Bardella lancia il conto alla rovescia per la vittoria annunciata a Perpignan: News