Immobiliare: quale strategia per l’immobiliare Bouygues in Vandea?

Immobiliare: quale strategia per l’immobiliare Bouygues in Vandea?
Immobiliare: quale strategia per l’immobiliare Bouygues in Vandea?
-

Di

Lucile Akrich

pubblicato su

15 maggio 2024 alle 17:20

Vedi le mie notizie
Segui Le Journal du Pays Yonnais

Le Journal du Pays yonnais: come è rappresentato Bouygues nel Paese della Loira?

Laurent Gourdon : Bouygues Immobilier è presente su tre siti nei Paesi della Loira: Nantes, Angers e La Roche-sur-Yon.

L’agenzia Vendée è stata creata due anni fa, ma lavoriamo a La Roche-sur-Yon da 25 anni.

Intorno all’agenzia Yonnais lavorano cinque venditori o project manager.

In totale, 25 dipendenti di Bouygues Immobilier lavorano in tutta la regione.

Cosa rende unico la Vandea quando si lavora nel settore immobiliare?

C’è una particolarità della Vandea che ritroviamo un po’ nella Sarthe, ovvero che i Vandeani investono molto e sono appassionati della pietra. Sono proprietari di maggioranza. Sono anche clienti affezionati della zona. Ad esempio, ho in mente un cliente investitore che acquista sistematicamente alloggi da noi quando lanciamo un programma.

Il che mi porta a ricordarvi che non veniamo in dipartimento per opportunità: qui la nostra presenza è fissa.

Negli ultimi 25 anni, sono state costruite più di 1.300 case a La Roche-sur-Yon e altre 300 a Challans e Les Sables-d’Olonne. Il programma Richelieu, situato sul Boulevard des Belges a La Roche-sur-Yon, è emblematico dell’arrivo di Bouygues in Vandea.

Video: attualmente su -

Quali sono i tuoi programmi attuali a La Roche-sur-Yon?

Realizzeremo l’operazione Opportunéo, nel quartiere di Forges, alla fine del 2024: 100 unità abitative accessibili a tutti poiché 30 nuovi acquirenti hanno prenotato il loro immobile grazie a un accordo firmato con la città che fissa il prezzo a 2.350 euro al mese. M2 parcheggio incluso, che è ben al di sotto dei prezzi di mercato.

È una vetrina per Bouygues, perché questo programma simboleggia il nostro know-how: alloggi di qualità, accessibili a tutti. Su questo programma ci sono cinque appartamenti rimasti in vendita.

Secondo programma in corso: Marengo, rue Joffre. La consegna è prevista per l’estate 2025. Ci sono tre case rimanenti in questo programma, al prezzo di € 3.850 al m2.

Si tratta di due progetti immaginati prima della crisi immobiliare post-Covid, che ci hanno permesso di mantenere i nostri prezzi.

Stiamo anche esaminando il progetto Sully, a lungo termine.

Non succede altro a La Roche-sur-Yon?

NO. Abbiamo fallito nella finale del concorso per il progetto dell’ex liceo Saint-François d’Assise, contro Édouard Denis. Buona fortuna a lui!

Ma siamo un po’ amareggiati perché ci è stato chiesto di abbassare il prezzo. L’abbiamo fatto una volta, ma non volevamo fare un’offerta migliore, non era ragionevole.

Se abbassiamo il prezzo a monte, è necessariamente il cliente, alla fine della catena, a compensare.

Questa non è la nostra politica. [Ce projet prévoit une centaine de logements, une maison intergénérationnelle, des logements en co-living et une micro-crèche en plein cœur de ville, rue Victor-Hugo].

Come resiste la vostra azienda alla crisi immobiliare in Vandea?

Piuttosto migliore dei nostri concorrenti.

La prova: abbiamo venduto quasi tutti i nostri appartamenti in vendita a La Roche-sur-Yon. E la Vandea registra un aumento del 20% delle prenotazioni di alloggi nel 2023 rispetto al 2022 quando si registra un calo in altri settori.

Non esiste una ricetta miracolosa se non quella di fare uno sforzo, cioè ridurre i nostri margini. Questo è ciò che ha fatto Bouygues per superare questa crisi immobiliare. Perché la domanda di alloggi resta molto forte anche se non sempre viene ascoltata dai banchieri.

I prezzi sono esplosi, i margini dei promotori sono crollati, c’è stato un effetto mascella. Sta a noi professionisti trovare le soluzioni.

Qual è la vostra strategia per superare l’aumento dei prezzi?

Esiste un argomento tra adattamento prezzo-prodotto-ubicazione.

La nostra ambizione è pubblicare programmi a prezzi accessibili, prezzi di mercato più economici di quelli praticati a La Roche-sur-Yon. Il nostro centro acquisti a Bouygues ci consente di mettere in comune i volumi di acquisto dei materiali.

Strategicamente, continuiamo il nostro insediamento nelle metropoli e nelle aree urbane, ma stiamo anche riuscendo a uscire dai programmi nelle aree rurali dove i prezzi sono ancora più competitivi. La legge ZAN ci incoraggia ad andare lì. Lì siamo accolti molto bene dai sindaci.

Attualmente guardiamo verso Saint-Florent-des-Bois. Sono convinto che si possa arrivare ad una densità accettata, rispettosa di ciò che esiste.

Aggiungiamo che diversifichiamo il più possibile la nostra offerta per soddisfare le esigenze dei clienti: offriamo residenze per studenti, residenze per anziani servite, co-living e prodotti di affitto. Lo scopo del gioco: avere quanti più prodotti possibili sugli scaffali.

Bouygues è accusato di inquinare molto costruendo abitazioni. Cosa puoi rispondere?

Dobbiamo e vogliamo realizzare edifici più rispettosi dell’ambiente.

Non abbiamo aspettato RE2020 per farlo.

Nei Paesi della Loira, ho testato per due anni le innovazioni di tre aziende: Tri n’collect (smistamento nei cantieri edili), Néolithe (aggregato di residui di carbonio che sostituisce la ghiaia) e Hoffman (calcestruzzo a zero emissioni di carbonio). Bouygues ha adottato a livello nazionale le soluzioni proposte da queste imprese della Loira.

Siamo impegnati ad andare avanti su questi temi, con un motto: rendere le cose comode, durevoli e configurabili. Anche l’iper-personalizzazione degli appartamenti da parte dei nostri clienti è una chiave di performance.

Sta a noi rivoluzionare la nostra professione.

Sì, costruire abitazioni inquina, ma decarbonizziamo la nostra attività.

Non dobbiamo avere tabù riguardo ai nostri processi e smettere di far sentire in colpa i consumatori. Sta a noi essere attraenti.

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon -.

-

PREV Vorlette Fakhri intraprende un viaggio in bicicletta per rallentare il fast fashion
NEXT Europei: Bardella lancia il conto alla rovescia per la vittoria annunciata a Perpignan: News