EDITORIALE Feria – Olé!

EDITORIALE Feria – Olé!
EDITORIALE Feria – Olé!
-

È tempo. Al via la Feria de Nîmes, edizione 2024.

Mentre ieri la pioggia ha impedito lo svolgimento dell’evento per bambini, tutti i partecipanti alla festa hanno gli occhi incollati su Météo France, sperando che i prossimi giorni non siano tempestosi. Buone notizie, secondo le ultime previsioni il sole tornerà a splendere. Forse non questo giovedì mattina. Ma per tutto il fine settimana si prospetta bel tempo. E anche qualche luce estiva domenica e lunedì con il termometro che dovrebbe essere intorno ai 30°C o vicino. Tanto meglio, soprattutto perché per questa nuova edizione di Pentecoste, la Città e Simon Casas hanno preparato un programma interessante. Il Biù d’or 2023 sarà presente questa sera per la prima gara, una prima. A lanciare le ostilità sarà la pégoulade che percorrerà i viali all’inizio della serata sul tema della Camargue. E da venerdì tutto si accenderà con eventi tradizionali, abrivados, concerti, atmosfera nelle bodegas. Senza dimenticare sabato, la grande gara della Paella, novità dallo scorso anno. Mancherà solo il grande concerto del sabato sera sul piazzale dell’Arena. Per motivi di sicurezza, siamo in attacco di emergenza, ricorda. Ma domenica sera potremo rifarci con il concerto di flamenco a La Placette de Rancapino, che ci dicono sarà eccezionale. Vi risparmieremo il numero di presenze previste per questo fine settimana per le strade di Nîmes, il comune ha l’abitudine di comunicarlo in ogni circostanza in ogni occasione. Ma non mancheranno sicuramente: sole, musica, corride, cibo e qualcosa da bere. E persone felici. Questa è già la cosa principale…

-

PREV Sciopero dei controllori di volo: weekend nero a Orly questo fine settimana con il 70% dei voli cancellati
NEXT “Il Senegal non deve più esportare tutti i minerali estratti dal suo sottosuolo” (Ngagne Demba)