Seine-et-Marne: i residenti del nord del dipartimento potranno scegliere in quale ospedale essere portati

Seine-et-Marne: i residenti del nord del dipartimento potranno scegliere in quale ospedale essere portati
Seine-et-Marne: i residenti del nord del dipartimento potranno scegliere in quale ospedale essere portati
-

Di

Paolo Varenguin

pubblicato su

15 maggio 2024 alle 21:20

Vedi le mie notizie
Segui la Marna

Questo è forse il risultato di una lotta (molto) lunga. Da 8 aprile 2024e fino a giugno, i residenti di Mitry-Mory e Villeparisis, in Seine-et-Marne, assistiti dai servizi di emergenza possono essere accompagnati direttamente al centro ospedaliero intercomunale Robert-Ballanger, situato ad Aulnay-sous-Bois (Seine-Saint- Denis) piuttosto che all’ospedale di Jossigny.

Una sperimentazione che dovrebbe soddisfare a elevato numero delle persone. Spiegazioni.

Una vecchia richiesta

” È un battaglia che portiamo avanti da circa dieci anni. Lo osserva la senatrice di Seine-et-Marne, Marianne Margate, che da tempo si batte per questo cambio di destinazione. “Fino ad ora, il barriera dipartimentale è stato il ragionamento dell’Agenzia sanitaria regionale (ARS), mentre a Parigi andiamo all’ospedale più vicino”, spiega.

Nella loro lotta, Marianne Margate e Charlotte Blandiot-Faride, sindaco di Mitry, sono state seguite in particolare da altri sindaci del settore, che attualmente non beneficiano di sperimentazione, ma potrebbe forse, a lungo termine, seguire la stessa strada. Ma perché solo Mitry-Mory e Villeparisis? “I due Comuni sono visti come uno zona giorno omogenea dai servizi competenti”, risponde il senatore.

Quali vantaggi?

Questo cambiamento potrebbe avere molti vantaggi. ” IL i ricoveri a Jossigny potrebbero essere problematici per gli operatori sanitari. I residenti sono andati da soli a Ballanger, i loro fascicoli erano lì. Quando i servizi di emergenza li portano a Jossigny, il badante non hanno accesso a questi file e questo ha complicato il loro lavoro”, spiega il parlamentare.

Allo stesso modo, assicura Charlotte Blandiot-Faride, alcune persone hanno rifiutato di farsi assistere dai servizi di emergenza quando hanno saputo che sarebbero andate a Jossigny. In particolare, la questione di trasporto in comune per i propri cari in particolare, mentre è così difficile raggiungere l’ospedale di Marne-la-Vallée senza avere un veicolo personale.

Ora bisognerà attendere la decisione dell’Agenzia sanitaria regionale dell’Île-de-France per sapere se l’esperimento sarà realizzato perpetuato. “Questo è ciò che vogliamo”, assicurano Charlotte Blandiot-Faride e Marianne Margate.

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon -.

-

PREV Vaucluse: i tre giovani trovati annegati nella loro auto a Caumont-sur-Durance erano scomparsi dal giorno prima
NEXT CAMPIONATO INDIVIDUALE FEMMINILE DEL TARN 2024