Olimpiadi Parigi 2024: “È un’aberrazione”… Perché la fiamma olimpica bypassa il dipartimento del Tarn

Olimpiadi Parigi 2024: “È un’aberrazione”… Perché la fiamma olimpica bypassa il dipartimento del Tarn
Olimpiadi Parigi 2024: “È un’aberrazione”… Perché la fiamma olimpica bypassa il dipartimento del Tarn
-

Questo è tutto ! La grande festa olimpica è arrivata in Occitania, che accenderà diversi dipartimenti attraversati dal passaggio della fiamma. Dopo i Pirenei orientali questo mercoledì, 15 maggio, sarà la volta giovedì dell’Aude, venerdì dell’Alta Garonna, sabato del Gers e domenica degli Alti Pirenei.

Un percorso che aggira accuratamente il Tarn, dipartimento che si era rifiutato di finanziare il costo di questo passaggio, definito “racket” da Christophe Ramond. Pur accettando questa scelta, il presidente del consiglio dipartimentale si dichiara oggi “afflitto di non poter accogliere la fiamma”.

“Una lussuria”

“Come spiegare la posizione del CIO che chiede 180.000 euro a dipartimento per il passaggio del testimone? È un’aberrazione. Bisogna aggiungere anche i costi aggiuntivi di intrattenimento e sicurezza! […] Un lusso che i dipartimenti a bassa densità di popolazione non possono permettersi”, protesta l’eletto socialista, che ritiene che si tratti soprattutto di “una buona operazione per gli sponsor”.

La comunità, però, non ha rinunciato a mobilitarsi per le Olimpiadi. Il Tarn, denominato Terre de Jeux, realizzerà per tutta l’estate un “Villaggio dello sport del Tarn” in collaborazione con il Comitato olimpico e sportivo dipartimentale, 40 comitati sportivi e 160 club.

All’inizio dell’anno scolastico a settembre, tutti i giovani Tarnais dagli 11 ai 16 anni riceveranno inoltre un buono di 40 euro per “iscriversi al club di loro scelta”.

#French

-

PREV A Zurigo, un gigantesco affresco di Saype a sostegno di SOS Méditerranée
NEXT A Mayotte è stato rilevato un lotto di bottiglie d’acqua difettose