LA MINUTE SPORT Notizie sportive per questo mercoledì 15 maggio 2024

-

Giocatore sotto processo, Adil Hermach ruoterà nel Martigues, movimento di tifosi limitato e Thibault Giresse cannoniere

Olimpico di Nîmes

Nassim Bouaoune sotto processo. La fine della stagione si avvicina e alcuni sanno che non saranno presenti all’ultima partita di sabato (18) a Martigues. Questo è il caso di coloro che non hanno partecipato all’allenamento questo mercoledì. In questa lista figurano Lucas Dias (fase di recupero), Vicenzo Cozzella (spalla), Rony Labonne (ricaduta), Sané (infortunato), Doucouré (adduttori) e probabilmente Abdallah Lemaangr che non era nel gruppo. Per il difensore centrale Waly Diouf c’è incertezza poiché ha interrotto la seduta per un fastidio al tendine del ginocchio. C’erano degli assenti, ma anche un volto nuovo nella persona di Issam Bouaoune (21 anni). Un centrocampista del Montlouis (N3) dove ha segnato nove gol in questa stagione. “ Gioco al numero otto », ha spiegato il nazionale algerino U20, che è passato da Valenciennes dove ha incontrato Mathis Picouleau. Questo giocatore, chi è un futuro buon giocatore » secondo un ex Coccodrillo sempre ben informato, ha tempo fino alla fine della settimana per convincere lo staff di Nîmes a trattenerlo.

Dagui Paviot e Wesley Ngakoutou potrebbero iniziare la partita a Martigues • Foto: Antonio Maurin

Verrà fuori.Sii più esigente con te stesso! “. Se l’allenamento di questa mattina si è svolto in un clima più leggero del solito, resta intatta la voglia di Adil Hermach di non sprecare l’ultima giornata di campionato. “ Giocheremo per vincere », ha insistito l’allenatore del Nîmes che guiderà la squadra per l’ultima volta questo sabato. Per il Nîmes, salvato in Nazionale dalla settimana scorsa, l’obiettivo sarà quello di mettere insieme una quinta vittoria e andare in vacanza alla grande. Ma affrontare l’FC Martigues, che giocherà per la promozione in Ligue 2, il compito non sembra facile. Questo ultimo incontro di stagione potrebbe essere anche l’occasione per mettersi in mostra per i giocatori che hanno avuto poco tempo a disposizione e che non sono riusciti a imporsi. Secondo le indicazioni raccolte questo mercoledì, si può dedurre che Fabrice Ondoa (4 partite in questa stagione), Patrick Burner (che ha saltato le ultime sei partite per infortunio), Dagui Paviot (5 partite di campionato in questa stagione), Léon Delpech (che ha (non esordisce in campionato dal 2 dicembre 2023 contro la Stella Rossa), Wesley Ngakoutou (che non gioca dal 15 dicembre al Sochaux) e Axel Thoumin (il Nîmes entrato più spesso durante la partita (19 volte) potrebbe benissimo iniziare il campionato partita allo stadio Francis-Turcan Questo è ciò che chiamiamo svoltare o dare un’ultima opportunità per brillare prima magari di lasciare il club.

Diverse centinaia di sostenitori del Nîmes si sono recati a Marignane • Foto: Antonio Maurin

Viaggi supervisionati e limitati. Ieri la prefettura delle Bocche del Rodano ha deciso di pubblicare un decreto prefettizio per regolamentare e limitare gli spostamenti dei tifosi del Nîmes in vista della partita di sabato alle 18 contro il Martigues. Quasi 300 tifosi avrebbero voluto venire a tifare i Crocos allo stadio Francis-Turcan per quest’ultima partita della stagione, ma la prefettura ha limitato il numero a 150 persone. Pertanto, solo due autobus dei Gladiators (100 persone) e uno del gruppo Nemausus 2013 (50 persone) andranno a Martigues. Un viaggio assistito, autorizzato solo dal pullman, sotto scorta della polizia per arrivare allo stadio. Il decreto prevede inoltre che chiunque si dichiari tifoso del Nîmes Olympique, ovvero indossi una maglia o una sciarpa NO, non possa avvicinarsi allo stadio. Tali precauzioni sono state prese perché le autorità temono che i vicini tifosi del Marsiglia possano attaccare il Nîmes. “C’è un forte antagonismo tra il tifo ultras a rischio del Marsiglia e il tifo ultras del Nîmes Olympiqueprecisa la prefettura prima di aggiungere che, la minaccia terroristica resta elevata in Francia; che le forze dell’ordine non possono essere distolte da questa missione prioritaria per rispondere agli eccessi legati al comportamento dei tifosi durante gli eventi sportivi.” L’atmosfera sarà calda a Turcan mentre il Martégaux dovrà vincere, o fare meglio di Niort, per passare in Ligue 2.

Marcatore del Giresse. Ieri sera molti ex calciatori e personalità si sono riuniti per celebrare il centenario del Parc Lescure, il leggendario stadio dei Girondins de Bordeaux oggi occupato dal club di rugby Bordeaux-Bègles. Per l’occasione è stata organizzata una partita di gala tra le leggende del club Gironde e del Variété Club de France. Una vera e propria festa del calcio che ha permesso di raccogliere più di 70.000 euro a favore del Secours populaire e della Fondazione Abbé-Pierre ma soprattutto di vedere giocatori di generazioni diverse convivere come in questo ambiente magico formato da Zidane, Gourcuff e Giresse. Il “piccolo principe di Lescure”, il giocatore con più presenze e capocannoniere della storia del club con lo scapolare, ha giocato quasi tutto il primo tempo all’età di 71 anni. Nel secondo periodo è entrato in gioco un altro Giresse: suo figlio, Thibault, vice allenatore del Nîmes Olympique, ha giocato con il Variété. A 42 anni, l’ex centrocampista, che ha giocato per Tolosa e Guingamp, ha dimostrato di avere buoni resti sul piede sinistro. Ha segnato il secondo gol della sua squadra nonostante la sconfitta per 5-3.

USAM Nîmes Gard

Michaël Guigou, Jordan Fluet e Renaud Boulanger

Michaël Guigou, Jordan Fluet e Renaud Boulanger • Foto USAM

Medaglia Jordan Fluet. Dopo sei giorni ad Ankara in Turchia, in occasione del campionato del Mediterraneo, la squadra francese U17 con gli USA Jordan Fluet si è distinta collezionando una prima medaglia internazionale, quella di bronzo. Dopo un programma molto ritmato con scontri contro Kosovo, Iraq, Montenegro, Romania e Croazia, gli azzurri hanno vinto nella partita per il terzo posto contro la nazione ospitante, la Turchia (25-16). Un incontro all’insegna del progresso e dell’apprendimento quindi per il gruppo di Guillaume Joli coadiuvato in particolare da Michaël Guigou e Renaud Boulanger (Pôle Espoir Occitanie). Anche la Nazionale francese Under 17 sarà a Nîmes per uno stage con la Spagna dal 4 al 7 luglio.

Rugby Club Nîmes

Speranze squalificate. Domenica, a Saint-Yrieix-la-Perche (Haute-Vienne), gli Espoirs del Rugby Club Nîmois hanno giocato, contro il Rennes Etudiants Club, un quarto di finale del campionato nazionale francese. La partita inizia male per i Gardois che all’intervallo si trovano in svantaggio per 20-8. Ma nel secondo tempo l’RCN ha ribaltato la situazione e ha vinto 30-26. Il giovane Nîmes si preparava quindi ad affrontare lo Stade Dijon Côte d’Or in semifinale il 19 maggio. Ma la gioia del Nîmes è stata di breve durata poiché lunedì il club di Rennes ha presentato un reclamo contro i giocatori qualificati per giocare questa partita. La richiesta bretone è stata ascoltata e, dopo la delibera della commissione del campionato, la Federazione francese di rugby ha deciso di squalificare l’RCN Espoirs. “Siamo dispiaciuti per i giocatori speranzosi e il loro staff che hanno avuto una stagione molto buona e li ringraziamo per il loro costante investimento. La nostra delusione è grande, ma prendiamo atto della decisione presa dalle autorità”, ha reagito, in un comunicato stampa, il Rugby Club Nîmes.

-

PREV Niente social media prima dei 16 anni: “Sarà difficile”, dice l’esperto
NEXT Un semplice consiglio per risparmiare sul tuo budget