Abbiamo testato: Kwizinn, l’essenza caraibica sublimata a Montreal

Abbiamo testato: Kwizinn, l’essenza caraibica sublimata a Montreal
Abbiamo testato: Kwizinn, l’essenza caraibica sublimata a Montreal
-

Dopo 4 anni di attività nel quartiere di Verdun, il ristorante Kwizinn ha ora spostato la sua sede nel Porto Vecchio. Silo 57 mi sono fermato per esplorare il nuovo layout e, naturalmente, per assaggiare le nuove offerte di menu. Per scoprire cosa abbiamo pensato dovrete continuare a leggere, ma possiamo darvi un piccolo suggerimento: assolutamente WOW!

• Leggi anche: 13 ristoranti “di proprietà nera” a Montreal dove il cibo è così buono

Da più di un mese ormai, il nuovo Kwizinn 2.0 ha aperto le sue porte, per la gioia dei suoi clienti. Un felice mix di atmosfera caraibica, cucina moderna e innovativa e un’atmosfera festosa e calda, il ristorante ha tutto il necessario per rendere la vostra visita un’esperienza memorabile.

Siamo entusiasti che le persone possano sperimentare il nuovo Kwizinn e tutto ciò che ne deriva. Abbiamo fatto molto di più e meglio questa volta e non vediamo l’ora di condividerlo con gli abitanti di Montreal e i turisti “, ha detto Michael Lafaille, proprietario e capo chef di Kwizinn.

Oltre a proporre intrattenimento ogni fine settimana, con dj e spettacoli musicali, la compagnia propone anche serate jazz con Blackbird ogni giovedì e serate cubane ogni domenica con Havana Mambo. Non c’è dubbio, l’atmosfera così come i sapori ci saranno.

Esplosione di sapori

Lo chef e proprietario, Michael Lafaille, ha lavorato molto duramente per sviluppare un menu straordinario e, lasciatecelo dire, ha raggiunto il suo obiettivo e anche di più, il tutto rimanendo fedele alla cucina fusion caraibica.

Cosa abbiamo testato durante la nostra visita:

Abbiamo iniziato con le ostriche del momento e le loro mignonette al latte di cocco, calamensi e peperoncini. Abbiamo apprezzato molto la mignonette che si è distinta davvero per sapori e originalità.

Il servizio è continuato con tartare di pesce (noi avevamo salmerino alpino), salsa calypso e chips di taro oltre ad un carpaccio di polpo accompagnato da avocado feroce, baccalà, focaccia, zenzero vergine e salsa habanero. Una delizia, niente di meno.

La terza portata consisteva in griot dello chef Lafaille, pikliz e banane pesate oltre a Bao fall of di bone: panini al vapore, costolette di manzo brasate, salsa trini di hoisin e mango, cetrioli, daikon marinato e crumble di kassav. Yum Yum Yum.

L’ultima portata era piuttosto deliziosa e all’altezza di tutti i piatti che l’hanno preceduta. Abbiamo assaggiato pesce affumicato in stile caraibico con salsa colombo al tamarindo, kalalous saltato, riso, pikliz e banane dolci. Solo a leggerlo ci viene l’acquolina in bocca.

Vorremmo fare di nuovo la stessa cosa, per favore!

Per vedere il menù completo, clicca qui.

Bevande eccezionali

Da notare che i cocktail e i vini sono stati accuratamente selezionati dai maestri della Maison Cocktail, quindi è una scommessa sicura che sarà un successo dalla prima all’ultima goccia.

Cosa abbiamo testato durante la nostra visita:

La nostra scelta è caduta sull’Experience Ti Ponch, un cocktail composto da rum bianco agricolo, zucchero di canna e lime, che viene servito scomposto. Vale a dire che i tre ingredienti sono separati e spetta a te preparare il tuo cocktail con le dosi che preferisci.

Abbiamo provato anche il Passion Fruit, un cocktail a base di Vodka, St Germain, pimiento cordiale, frutto della passione, Fever Tree Yuzu e ginger beer.

Piccola cotta per il Passion Fruit che è fresco, frizzante e ricco di sapori.

Per vedere il menù completo, clicca qui.

Dall’arredamento elegante e raffinato ai piatti gustosi e alle serate vivaci e a tema, Kwizinn ti stupirà dal tuo primo passo sul posto fino al tuo ultimo boccone.

311 Rue Saint-Paul Est

• Leggi anche: I 15 ristoranti più famosi di Montreal attualmente [MAI]

• Leggi anche: I 30 migliori ristoranti italiani a Montreal

• Leggi anche: TOP 10 migliori gnocchi a Montreal

Non perderti le nostre ultime capsule!

-

PREV La Città di Ginevra continua la sua trasformazione digitale
NEXT La Svizzera batte la Germania 19-18 a Debrecen