Saranno tolti 275 posti auto al tram Tour&Taxis: “una mancanza di rispetto” denuncia Molenbeek, risarcimento promesso dalla Regione

Saranno tolti 275 posti auto al tram Tour&Taxis: “una mancanza di rispetto” denuncia Molenbeek, risarcimento promesso dalla Regione
Saranno tolti 275 posti auto al tram Tour&Taxis: “una mancanza di rispetto” denuncia Molenbeek, risarcimento promesso dalla Regione
-

Un passo cruciale è stato compiuto nel dossier, spesso accantonato in questa legislatura, del tram 15 che collegherà Belgica alla Gare du Nord attraverso il sito Tour&Taxis. È stata appena presentata la domanda di autorizzazione in vista dell’avvio dei lavori nel 2026.

Importante passo nella costruzione del tram “Tour & Taxis”: i lavori previsti per il 2026, ecco le prime immagini (FOTO)

E come sempre a Bruxelles, l’arrivo del tram fa rima con nuove strutture pubbliche. Lungo il percorso, le arterie sono destinate a metamorfosare. Niente più rotatoria di Werrie, fate posto a “terrazze”. Rue Picard e Boulevard Bolivar, verranno piantati molti alberi, allargati i marciapiedi e create piste ciclabili.

In cambio molti parcheggi andranno perduti. Secondo i nostri calcoli verranno cancellate 275 località. Nel settore Bolivar spariranno 49 posti. Sul lato della rue Picard, ci sono ora 182 posti, in particolare grazie al parcheggio perpendicolare al marciapiede.

Una configurazione destinata a scomparire. Di questi 182 posti ne rimarranno solo 45, ovvero una riduzione di 137 posti.

Nel settore Belgica ci sono 89 posti in meno.

“Un massacro per la mobilità”

Cancellazioni che suscitano indignazione a Molenbeek, in particolare per quanto riguarda rue Picard. “La soppressione di 140 posti auto in rue Picard sarà un massacro per la mobilità”, denuncia Abdellah Achaoui (PS), che dice “scioccato e scioccato”. “Ci sono sempre più imprese. Molte persone entrano ancora nel quartiere”.

L’arrivo del tram Tour&Taxis mette in subbuglio rue Picard: “la significativa eliminazione dei parcheggi metterà a repentaglio la tranquillità del quartiere”

In generale l’assessore socialista si dice favorevole al tram. Per lui sono le sistemazioni esterne a rappresentare un problema. Così come il metodo. Il rappresentante del PS denuncia una mancanza di considerazione da parte del ministro Elke Van den Brandt (Groen). “Forzare il passo perché è una strada regionale è una mancanza di rispetto. Ci sono state consultazioni e le persone hanno espresso le loro preoccupazioni. Come comunità abbiamo espresso la nostra insoddisfazione anche con un giudizio oggettivamente negativo. Ma la Regione va avanti. È un progetto interessante ma richiede tempo. È stato fatto troppo in fretta e senza considerazione. Dobbiamo rivedere la copia.”

“Lasciamo crescere la rabbia in questo quartiere”: il PS si oppone alla soppressione dei parcheggi per la costruzione del tram Tour&Taxis

Risarcimento, promette Van den Brandt

Contattato, l’ufficio del ministro Elke Van den Brandt conferma il numero di 275 posti da eliminare e assicura di prendere sul serio il problema. Sì, molti parcheggi vengono rimossi per fare spazio ai trasporti pubblici, ai pedoni e alla vegetazione, ma non lo facciamo senza un compenso”. Secondo l’azienda, il problema del risarcimento si pone soprattutto per rue Picard. Un’alternativa è prevista nei parcheggi sotterranei Tour&Taxis.

”La Regione ha confermato la predisposizione di posti auto fuori strada lungo Rue Picard, riservati ai residenti direttamente interessati. Questi luoghi sono accessibili ad una tariffa preferenziale, il cui prezzo è in consultazione ma, inoltre, verrà applicata una tariffa sociale secondo criteri sociali ed economici da definire di concerto con il comune.

Ecco il numero che porterà il tanto atteso tram del futuro Tour&Taxis: ma armatevi di pazienza prima di vederlo circolare…

Si noti che il nuovo contratto Parking.brussels ora richiede, quando vengono rimossi gli spazi pesantemente utilizzati, di trovare opzioni di compensazione rendendo più facile per i residenti locali parcheggiare nei parcheggi fuori strada esistenti.

Ricordiamo inoltre: il permesso è stato richiesto per la costruzione del tram 15, ma non è stato ancora concesso. I passaggi amministrativi sono ancora lontani dall’inaugurazione, auspicata dalle autorità regionali per il 2026 in vista di un’inaugurazione nel 2029.

-

PREV Il Marocco indaga sul rapimento di cittadini da parte di bande criminali in Myanmar
NEXT Il Belgio rientra nella classifica europea dei diritti LGBTQIA+