Una delegazione parlamentare marocchina al Senato francese per continuare il riscaldamento delle relazioni franco-marocchine

Una delegazione parlamentare marocchina al Senato francese per continuare il riscaldamento delle relazioni franco-marocchine
Una delegazione parlamentare marocchina al Senato francese per continuare il riscaldamento delle relazioni franco-marocchine
-

I parlamentari marocchini sono stati ricevuti dal presidente del Senato, Gérard Larcher, alla presenza di Christian Cambon, presidente del gruppo di amicizia Francia-Marocco del Senato e dell’ambasciatrice del Regno a Parigi, Samira Sitaïl.

I colloqui si sono concentrati su vari temi di interesse comune, in particolare il ruolo della diplomazia parlamentare nel riavvicinamento tra Marocco e Francia, nonché le modalità per rafforzare la cooperazione tra le due istituzioni legislative.

In una dichiarazione al MAP, Larcher ha annunciato che visiterà molto presto il Marocco su invito del Presidente della Camera dei Consiglieri con l’obiettivo di consolidare il rapporto tra le due istituzioni parlamentari e “condividere le nostre visioni del futuro su temi di interesse comune, in particolare l’Africa, lo sviluppo economico e culturale.

I due gruppi di amicizia hanno condiviso momenti molto importanti durante questa visita con una sequenza commemorativa, ha indicato il Presidente del Senato francese, che ha reso omaggio al defunto Sua Maestà Mohammed V, compagno della liberazione operata dal generale De Gaulle, così come alle migliaia di persone di soldati marocchini “venuti a morire per la nostra sovranità”.

Da parte sua, Christian Cambon, inviato speciale del Presidente del Senato per le relazioni internazionali, ha sottolineato che l’incontro tra il signor Larcher ed i membri della delegazione parlamentare marocchina ha permesso di discutere le prospettive di cooperazione tra i due gruppi. ‘amicizia.

Questo incontro è la continuazione di un programma iniziato due giorni fa a Marsiglia e Tolone, con una tappa molto commovente al Mont Faron, per rendere omaggio agli 85.000 marocchini impegnati volontariamente a fianco della Francia e ai 10.000 di loro che hanno dato la vita affinché “ La Francia è liberata e può riconquistare la sua integrità territoriale”, ha affermato Cambon.

Cambon ha anche annunciato che una missione di senatori francesi si recherà presto nelle province meridionali del Regno per apprezzare il grande sforzo di sviluppo che il Marocco sta portando avanti in questa regione.

Da parte sua, il Sig. Zidouh ha sottolineato che la questione dell’integrità territoriale del Regno era all’ordine del giorno dell’incontro con il Presidente del Senato, ricordando che i consiglieri marocchini hanno sottolineato l’importanza dell’iniziativa di autonomia in quanto unica ed unica soluzione alla disputa artificiale attorno alle province del sud, dove più di venti paesi hanno aperto consolati.

Ricordando l’ampio sostegno internazionale al carattere marocchino del Sahara e al piano di autonomia di queste province sotto la sovranità marocchina, Zidouh ha osservato che la posizione marocchina è in gran parte rafforzata da questa grande effusione di sostegno internazionale.

La delegazione parlamentare marocchina, che è stata accolta nell’Emiciclo dal Presidente del Senato prima di partecipare alle interrogazioni governative, ha incontrato anche Patricia Mirales, Segretario di Stato presso il Ministro delle Forze Armate, responsabile dei Veterani.

I membri della delegazione marocchina, accolti anche dai ministri dell’Interno, Gérald Darmanin, e delle Forze Armate, Sébastien Lecornu, hanno poi preso parte ad una cerimonia in ricordo delle truppe marocchine che combatterono a fianco delle forze francesi durante la Seconda Guerra Mondiale. Guerra mondiale.

In precedenza, la delegazione della Camera dei Consulenti si è recata a Marsiglia e Tolone, dove ha visitato la sede centrale di Airbus Helicopters e le sue catene di montaggio. I membri della Camera dei Consiglieri hanno visitato anche la base navale e le infrastrutture del Gruppo Navale nonché la base sottomarina.

Oltre al signor Zidouh, la delegazione marocchina è composta da Hind Ghazzali, vicepresidente del gruppo di amicizia Marocco-Francia della Camera dei consiglieri, Youssef Alaoui e Noereddine Soulaik, relatori del gruppo, Mahmoud Archane, vicepresidente , Mustapha Dahmani e Khalid Es-Satte.

-

PREV NRJ Music Tour: il più grande concerto gratuito del Belgio
NEXT Un piano difficile per l’Operazione Transito 2024