Una nuova tregua di quattro mesi per Diva France, a Le Coteau

Una nuova tregua di quattro mesi per Diva France, a Le Coteau
Una nuova tregua di quattro mesi per Diva France, a Le Coteau
-

Mercoledì 15 maggio, il produttore di divani Costellois ha visto il suo periodo di osservazione combinato con la procedura di amministrazione controllata prorogata fino al 4 settembre dal tribunale di commercio di Lione.

È stata una giornata dura e molto lunga per i dipendenti dell’azienda produttrice di divani Costello Diva France, la cui sorte è stata nuovamente esaminata, mercoledì 15 maggio, dal tribunale commerciale di Lione.

Messa in amministrazione controllata a causa della debolezza dei flussi di cassa, la società ha rischiato la liquidazione definitiva. In mancanza di ordinativi da parte dei principali attori della distribuzione di mobili in Francia, l’azienda di Costello, che impiega 119 dipendenti e fa parte del gruppo Market Maker di Lione, anch’egli in difficoltà, ha finalmente ottenuto più tempo. Il periodo di osservazione è infatti stato prorogato fino al 4 settembre.

Diva: il resoconto in tribunale rinviato al 15 maggio

Secondo Yannick Michaud, rappresentante sindacale della CGT, “il tribunale ha ritenuto che il flusso di cassa dovrebbe essere sufficiente fino a tale data. Ma nonostante ciò, se non otteniamo rapidamente nuovi ordini, il tribunale potrebbe convocarci di nuovo, senza attendere la fine di questo periodo.

A Le Coteau la svendita per salvare Diva è un successo

Questo il messaggio che i rappresentanti del personale hanno portato in serata ai dipendenti. Che possono quindi mantenere la speranza pur sapendo di essere minacciati da sviluppi sfavorevoli nei prossimi mesi.

Pierre-Olivier Verot

#France

-

PREV Cotentin. Un food truck nell’atmosfera degli anni ’40… prima dell’imminente apertura di una creperie
NEXT VIDEO – La Poste inaugura un nuovo centro di smistamento a Valence dove transitano 28.000 pacchi al giorno