un’azione a sorpresa al CJC

-

Saint-Roch – Il Collettivo per un Quebec senza povertà organizza mercoledì 15 maggio dalle 17 alle 19 al Centro Jacques-Cartier (CJC). Nell’ambito della campagna “ Verso un quarto piano contro la povertà”, l’attività inizierà con un’azione di visibilità a sorpresa, il cui obiettivo è ricordare al governo del Quebec l’urgenza di presentare un ambizioso piano contro la povertà.

Di Firenze Bordeleau

Il Collettivo per un Quebec senza povertà riunisce 41 organizzazioni popolari, comunitarie, sindacali, religiose, femministe, studentesche, cooperative, nonché collettivi regionali nella maggior parte delle regioni del Quebec. L’obiettivo di queste organizzazioni è combattere la povertà, difendere i diritti umani e promuovere la giustizia sociale.

Un’attività militante e artistica

Oggi, 15 maggio, alle 17, nell’ambito della campagna “Verso un quarto piano di lotta alla povertà”, il Collettivo organizza un’azione a sorpresa presso il CJC. Il rumore ci sarà, perché l’obiettivo dei membri presenti sarà quello di farsi sentire e vedere per sensibilizzare la gente e il governo sulla causa. Il responsabile della comunicazione del Collettivo, Patrice Lemieux Breton, assicura tuttavia che le vie di circolazione non saranno affatto ostacolate dall’evento. L’Ensemble Klezmer de Sainte-Nigoune e la DJ MaryPop accompagneranno la musica dalle 17 alle 19. Sono attese una cinquantina di persone.

Verrà presentato l’ultimo lavoro dell’artista Wartin Pantois, un collage fotografico di 5 metri per 9 sulla facciata sud del CJC. L’artista afferma di essersi ispirato “alla caduta collettiva che ci minaccia quando il governo rifiuta di assumere il proprio ruolo in termini di solidarietà sociale. »

L’opera di Wartin Pantois sulla facciata del Centre-Jacques-Cartier. Wartin Pantois è un artista visivo impegnato del quartiere Saint-Roch che lavora in modo anonimo. La sua arte conquista lo spazio pubblico e i luoghi non convenzionali. Ha conseguito un master in sociologia e un master in arti visive (Foto: Wartin Pantois)

In attesa di un piano per combattere la povertà

Il Collettivo è chiaro: secondo esso, il governo del Quebec non sta facendo abbastanza per arginare la povertà in Quebec.

Il quarto piano contro la povertà del governo del Quebec è atteso per questa primavera. Dall’autunno del 2022, il Collettivo cerca di far capire al Ministro responsabile della Solidarietà Sociale e dell’Azione Comunitaria, Chantal Rouleau, che deve presentare un piano d’azione ambizioso, che mira a eliminare la povertà in Quebec. Agli occhi della collettività, il bilancio presentato il 12 marzo dal ministro Eric Girard dimostra che il governo ha mancato di considerazione per le persone in povertà. Una manifestazione, avvenuta nel maggio 2023, ha dimostrato questo malcontento.

Immagine della campagna “Verso un quarto piano di lotta alla povertà” (Fonte: https://www.pauvrete.qc.ca/campagnes-2/)

Il Collettivo pensa che il Legge volta a combattere povertà ed esclusione sociale è insoddisfacente e che il governo non aiuta sufficientemente le persone in povertà in Quebec.

Mi piace questa :

amo caricamento…

-

PREV SENEGAL-CALCIO-VACANZA / Un budget di oltre 200 milioni per l’organizzazione delle fasi nazionali dei Navétanes (presidente ONCAV) – Agenzia di stampa senegalese
NEXT Memorandum: i medici di medicina generale belgi vogliono una prima linea forte e centrale nell’organizzazione dell’assistenza