Un impegno finanziario di 2 milioni di dollari da parte della Cancer Research Society

Un impegno finanziario di 2 milioni di dollari da parte della Cancer Research Society
Un impegno finanziario di 2 milioni di dollari da parte della Cancer Research Society
-

Poiché il cancro ai polmoni continua a essere la principale causa di morte per cancro in Canada, la Cancer Research Society (CRS) ha annunciato un audace investimento di 2 milioni di dollari per sostenere la ricerca su questa malattia devastante.

Questo impegno finanziario mira a colmare la grave carenza di fondi stanziati per la ricerca sul cancro del polmone, offrendo nuove speranze per progressi significativi nella lotta contro questa malattia.

Il cancro al polmone causa circa 20.600 decessi ogni anno in Canada, rappresentando il 24% di tutti i decessi per cancro nel paese. In questo contesto, la CRS si impegna a finanziare quattro progetti di ricerca traslazionale, ciascuno dei quali beneficia di una sovvenzione di 500.000 dollari. Questi progetti si concentreranno sul miglioramento della diagnosi precoce del cancro ai polmoni, sullo sviluppo di trattamenti più efficaci e sulla comprensione dei meccanismi di resistenza ai trattamenti esistenti.

Manon Pepin, Presidente e Amministratore Delegato della CRS, sottolinea l’importanza di questo investimento: “Attribuendo questa somma considerevole, grazie a generose donazioni, affermiamo il nostro profondo impegno nella ricerca e nell’innovazione, con la speranza di offrire un futuro migliore alle persone con disabilità. cancro ai polmoni. »

La generosità di donatori come la Gosselin Family Foundation e la Molson Foundation è stata fondamentale per la realizzazione di questo importante investimento. Queste fondazioni esprimono un ottimismo comune riguardo all’impatto del loro sostegno sulla ricerca.

Léon Gosselin, della Gosselin Family Foundation, condivide la sua speranza: “Sostenendo la ricerca sul cancro ai polmoni, speriamo di aiutare i ricercatori a compiere progressi concreti a beneficio delle persone colpite da questo tipo di cancro e dei loro cari. C’è speranza, io e la mia famiglia ne siamo convinti, perché crediamo fermamente che la ricerca salvi la vita. »

Andrew Molson, Presidente della Molson Foundation, aggiunge: “La nostra Fondazione è profondamente entusiasta di contribuire alla ricerca sul cancro ai polmoni che colpisce così tante persone in Canada. Siamo fermamente convinti che progetti innovativi e promettenti siano alla base di grandi progressi e che richiedano un adeguato sostegno finanziario per essere realizzati. Investire nella ricerca è garanzia di un futuro migliore. »

I progetti di ricerca dei destinatari saranno selezionati attraverso uno speciale concorso per sovvenzioni di ricerca traslazionale sul cancro al polmone della CRS. Le candidature saranno valutate da un comitato internazionale di esperti scientifici, garantendo così una selezione rigorosa basata sull’eccellenza.

Oltre a questo finanziamento specifico per la ricerca sul cancro del polmone, l’RSC continua a sostenere un’ampia gamma di progetti di ricerca sul cancro in tutto il Canada. Per l’anno in corso la CRS ha stanziato 12,8 milioni di dollari a un centinaio dei progetti di ricerca più promettenti per prevenire, individuare e curare meglio tutti i tipi di cancro.

Fondata nel 1945, la SRC rimane una delle poche organizzazioni canadesi interamente dedicata al finanziamento della ricerca su tutti i tipi di cancro. Sin dalla sua istituzione, ha distribuito più di 388 milioni di dollari in sovvenzioni per la ricerca, contribuendo a progressi significativi nella prevenzione, nello screening e nel trattamento del cancro.

Per ulteriori informazioni sulla Cancer Research Society e sulle sue iniziative, visitare cancerresearch.ca.

Fonte : Società per la ricerca sul cancro/CNW

Indice sanitario della pubblicazione: 2024-05-15

Numero di visite dalla pubblicazione: 7

Continua a leggere sull’indice della salute:

-

PREV Meteo: instabilità e rovesci con un primo effetto umidox nel sud del Quebec
NEXT Teatro della Gioventù Les Gros Becs: una stagione 2024-2025 “multicolore”