i droni sono stati nuovamente schierati per combattere i rodei urbani

-

La precedente autorizzazione aveva validità fino a martedì 14 maggio. Da questo mercoledì e fino al 15 luglio, la prefettura dell’Alta Garonna ha rinnovato il decreto relativo allauso dei droni per combattere i rodei urbani.

Oltre a Tolosa, sono interessati diversi comuni del dipartimento, sia in zona di polizia che di gendarmeria: Aussonne, Balma, Beauzelle, Blagnac, Castelnau-d’Estrétefonds, Colomiers, Cornebarrieu, Cugnaux, Escalquens, Frouzins, Labège, Muret, Portet-sur – Garonna, Ramonville, Saint-Alban, Seysses, Tournefeuille e Villeneuve-Tolosane. Il dettaglio delle zone in cui si applica la misura è disponibile sul sito della prefettura.

Inquinamento acustico e rischi di incidenti

Questo annuncio arriva poiché l’arrivo della primavera è tradizionalmente contrassegnato da a rinascita dei rodei urbani nell’Alta Garonna. Una pratica che può generare inquinamento acustico e causare incidenti, “aumentando il senso di insicurezza di residenti, utenti e commercianti”, spiega il prefetto.

Questi comportamenti pericolosi si verificano su aree molto vaste e i luoghi di incontro sono spesso tenuti segreti fino all’ultimo minuto dagli organizzatori. Inoltre, le distanze percorse a volte possono essere significative”, continua.

In questo contesto, i servizi statali si rivolgono al visione grandangolare dei droni per identificare i rodei e consentire un intervento più rapido da parte delle forze dell’ordine.

>>LEGGI ANCHE: Fiamma olimpica a Tolosa: ecco le misure di sicurezza previste

#French

-

PREV Cotentin. Vogliono preservare questo piccolo porto secolare nell’incavo di una scogliera, minacciato
NEXT Nuovi lavori previsti attorno alla rotonda Jean-Jaurès de Mayenne, dal 13 al 24 maggio 2024