A Orne, due giovani picchiano e torturano deliberatamente animali selvatici – Angers Info

-
Dopo aver ricevuto una denuncia, l’associazione Stéphane LAMART ha presentato una denuncia contro due giovani filmati mentre torturavano animali selvatici. ©Associazione Stéphane Lamart

Il 27 aprile 2024, l’associazione Stéphane LAMART “Per la difesa dei diritti degli animali” ha ricevuto una segnalazione relativa a gravi violenze commesse contro animali selvatici vicino a Faverolles e Saint-Georges-d’Annebecq (Orne). Questo martedì, 14 maggio, ha annunciato di aver presentato una denuncia.

Trasmissione video su un social network

Pubblicati sul social network “Snapchat”, due video dimostrano le gravi violenze inflitte agli animali selvatici. Nei video è possibile vedere e sentire due giovani contadini che attaccano volpi, tassi e lepri dopo averli colpiti deliberatamente.

Violenza incredibile

In un primo video, un giovane cucciolo di volpe viene filmato morente, mentre i giovani si complimentano a vicenda: “andiamo, impeccabile, cucciolo di volpe con la polo impeccabile! “.

In un secondo video, questa volta è una volpe adulta a ricevere un calcio in testa. Tra il sarcasmo e gli scherzi degli autisti, l’animale viene finalmente gettato oltre una recinzione.

Un’identità ritrovata

Utilizzando il video postato su Snapchat è stata rinvenuta l’identità di uno dei complici tramite il suo nickname.

A questo proposito, l’associazione Stéphane Lamart ha poi presentato una denuncia per atti di crudeltà che hanno portato alla morte di animali selvatici. “Oggi i giovani sono pronti a tutto pur di creare buzz sui social network. Non capisco come sia possibile provare un piacere così malsano nel torturare gli animali? », Stéphane Lamart, presidente dell’omonima associazione. La denuncia è ora nelle mani della Procura.

-

PREV Arrestato a Charlottetown il fuggitivo più ricercato del Canada
NEXT Ntamack mette in guardia la sua squadra dagli Harlequins