il governo sospende per due mesi le costruzioni sulla costa di Dakar

il governo sospende per due mesi le costruzioni sulla costa di Dakar
il governo sospende per due mesi le costruzioni sulla costa di Dakar
-

Il nuovo governo senegalese è stato annunciato martedì 14 maggio la sospensione per due mesi di tutte le costruzioni sulla costa di Dakar e nella sua regione, confermando una misura accolta favorevolmente dai difensori dell’ambiente di fronte alla cementificazione della costa. Ha inoltre deciso di creare una commissione incaricata di verificare la legalità dei titoli rilasciati per vecchie e nuove occupazioni del demanio pubblico marittimo, indica un comunicato stampa dell’ufficio del primo ministro Ousmane Sonko.

La gendarmeria aveva già fatto sapere a fine aprile di aver ricevuto l’ordine di fermare i cantieri sui cornicioni di Dakar, ma la sospensione non era stata oggetto di comunicazione ufficiale. La misura adottata dalle autorità dall’inizio di aprile dopo l’insediamento del nuovo presidente Bassirou Diomaye Faye ha suscitato molto rumore. I giornalisti dell’AFP hanno notato che molti cantieri, compresi progetti su larga scala, erano effettivamente fermi.

Intensa speculazione immobiliare

La costa di Dakar è teatro di un’intensa speculazione immobiliare. Qui crescono ad alta velocità condomini, uffici e alberghi. I difensori dell’ambiente e della qualità della vita denunciano la privatizzazione del litorale attraverso la violazione delle norme di legge. Molti residenti di Dakar lamentano di non avere più libero accesso all’oceano.

La sospensione, tuttavia, ha sollevato interrogativi negli ambienti economici. L’edilizia impiega un numero considerevole di lavoratori.

Dibattito sul land grabbing

Il nuovo presidente lo ha promesso rompere con il sistema incarnato dal suo predecessore, Macky Sall. Quest’ultimo ha firmato nell’aprile 2023 un decreto che declassifica una foresta di 826 ettari destinata a prevenire l’avanzata del mare per autorizzare la costruzione di infrastrutture, strutture comunitarie e alloggi.

I suoi detrattori lo accusano di aver favorito i vicini al potere nell’assegnazione dei terreni edificabili. La sospensione dei cantieri sulla costa di Dakar ha contribuito ad aprire un dibattito più ampio sul land grabbing in tutto il Paese. La commissione di verifica creata dal governo riunirà rappresentanti di diversi ministeri e dell’Assemblea nazionale, alti funzionari dei servizi statali e rappresentanti di corporazioni di notai, architetti, geometri o avvocati, si legge in un decreto adottato dal Primo Ministro e datato lunedì. Elaborerà un rapporto che sarà presentato al presidente.

-

PREV Depenalizzazione del possesso di droga | Il governo federale respinge la richiesta di Toronto
NEXT Europei: Bardella lancia il conto alla rovescia per la vittoria annunciata a Perpignan: News