Yvelines: il suo vicino è troppo rumoroso per i suoi gusti, perde il controllo

Yvelines: il suo vicino è troppo rumoroso per i suoi gusti, perde il controllo
Yvelines: il suo vicino è troppo rumoroso per i suoi gusti, perde il controllo
-

I rapporti di vicinato possono essere complicati. Lunedì 6 maggio, a Mantes-la-Ville, nello Yvelines, un settantenne ha minacciato con un’arma uno dei suoi vicini, come riportato da Le Parisien.

In questo quartiere a sud della città, che confina con un piccolo bosco, l’uomo si è presentato a casa del vicino con una pistola, caricatore pieno. Secondo quanto riferito, ha trovato la musica troppo alta.

Un uomo minaccia il suo vicino con una pistola

Nella prima serata del 6 maggio, un residente di una zona residenziale di Mantes-la-Ville ha perso la testa. È andato a casa di uno dei suoi vicini con a armato e ce l’ha minaccia con quest’ultimo, perché la giudicava musica troppo alta.

L’uomo è poi tornato a casa, e la polizia è intervenuta intorno alle 19 dopo essere stata avvisata dal vicino. L’uomo in questione, di 76 anni, era presente intossicato. La polizia lo ha arrestato e preso in custodia senza incidenti. I carabinieri hanno sequestrato anche l’arma, una pistola a pallini.

Un conflitto di quartiere all’origine delle minacce

In Ile-de-France, non è la prima volta che a conflitto di quartiere si trasforma in aggressione o confronto. A fine aprile, in un piccolo paese dell’Essonne, un residente accoltellato una donna di 24 anni. Il motivo potrebbe anche essere dovuto al volume della musica troppo alto. A marzo, i tribunali hanno condannato un uomo che aveva pugnalato al volto il suo vicino, a Brétigny-sur-Orge, anche lui inEssonne.

Nel 2021 lo era un uomo di 85 anni uccisione da un vicino di Noisy-le-Roi. Quest’ultimo gli aveva chiesto di fare meno rumore. Drammi che ogni volta sconvolgono profondamente gli abitanti di queste città.


#French

-

PREV 50 anni in cui ho visto il lupo, la volpe, il leone evidenziati nelle pianure di Abramo
NEXT Un imponente accampamento di senzatetto vicino a una preoccupata scuola elementare di Longueuil