SENEGAL-MISURE BESTIAME / Il governo adotta 15 misure per il festival Tabaski – Agenzia di stampa senegalese

SENEGAL-MISURE BESTIAME / Il governo adotta 15 misure per il festival Tabaski – Agenzia di stampa senegalese
SENEGAL-MISURE BESTIAME / Il governo adotta 15 misure per il festival Tabaski – Agenzia di stampa senegalese
-

Diamniadio, 14 mag. (APS) – Il governo ha annunciato martedì a Diamniadio 15 misure per garantire al mercato un approvvigionamento sufficiente di pecore e generi alimentari a prezzi ragionevoli per le necessità della celebrazione della festa del Tabaski.

Al termine di un Consiglio interministeriale, dedicato alla preparazione di questa grande festa musulmana, il Primo Ministro Ousmane Sonko ha incaricato il Ministro delle Forze Armate e quello dell’Interno e della Pubblica Sicurezza “di garantire l’applicazione (…) delle misure relative all’allentamento dei controlli sui camion e sui veicoli che trasportano ovini verso il Senegal, fatte salve le norme di sicurezza stradale.

I governatori dovranno porre particolare enfasi sull’individuazione, sistemazione e messa in sicurezza dei punti vendita dotati delle dotazioni richieste.

Ousmane Sonko ha invitato il ministro dell’Agricoltura e dell’allevamento, insieme al ministro dell’integrazione africana e degli affari esteri, a discutere con le autorità della Mauritania e del Mali per facilitare l’importazione di pecore, nonché con le autorità dei paesi del Gambia per il transito del bestiame verso il sud regioni del paese.

Ha chiesto al Ministro delle Finanze e del Bilancio, insieme ai suoi colleghi dell’Interno e della Pubblica Sicurezza e dell’Urbanistica, delle Comunità Territoriali e della Pianificazione Territoriale, di “garantire misure di applicazione rigorose per esentare da dazi e tasse le pecore Tabaski che entrano in Senegal, lungo le strade , nelle aree di attesa e nei punti vendita (…)”.

Il primo ministro ha chiesto al ministro delle infrastrutture, dei trasporti terrestri e aerei, insieme ai colleghi dell’industria e del commercio e dell’agricoltura, della sovranità alimentare e dell’allevamento, di “garantire il rispetto dei prezzi consensuali per il trasporto di animali, risultanti dalle consultazioni tra trasportatori e Operatori di pecore Tabaski, per evitare i rilanci eccessivi spesso osservati in questa zona con l’avvicinarsi delle festività.

Il ministro dell’Industria e del Commercio è invitato ”a prendere le misure necessarie presso i fornitori di mangimi per facilitare l’accesso degli operatori agli alimenti trasformati, installando scorte ravvicinate nei punti vendita autorizzati e nei punti vendita di bestiame all’interno del paese prima del loro trasporto ai punti vendita.

Gli è stato inoltre chiesto di ”garantire il corretto approvvigionamento del mercato con beni di consumo (cipolle, olio, patate in particolare) e di adottare misure adeguate per combattere la speculazione”.

Il capo del governo ha incaricato i ministri responsabili dell’Allevamento, dell’Interno e della Pubblica Sicurezza, dell’Urbanistica, delle Comunità Territoriali e della Pianificazione Regionale, dell’Idraulica e delle Igiene, dell’Energia, del Petrolio e delle Miniere, nonché i sindaci, di ”prendere le misure necessarie per lo sviluppo dei punti vendita autorizzati”.

Ha anche chiesto loro di garantire la fornitura di elettricità, la fornitura di sufficienti cisterne d’acqua, la fornitura di tende, la fornitura di sufficienti servizi igienici con manutenzione necessaria, il disordine dei siti e la loro pulizia, la raccolta generale dei rifiuti domestici legati alla celebrazione di Tabaski.

Ousmane Sonko ha chiesto al ministro della Sanità e dell’Azione Sociale di “creare punti sanitari vicini e ben attrezzati nel quartiere fieristico e nei punti vendita di Dakar, squadre di prevenzione e comunicatori sulla sicurezza sanitaria e ambientale”.

Ha invitato il Ministro dell’Urbanistica, delle Comunità Territoriali e della Pianificazione Regionale, di concerto con il Ministro dell’Interno e della Pubblica Sicurezza, a far prendere le opportune disposizioni da SONAGED e dalla Direzione Esecutiva della vita, al fine di procedere, il più rapidamente possibile possibile, alla pulizia del parcheggio dello stadio Léopold Sédar Senghor e alla pulizia del tunnel di accesso alla Ferrovia Piccoli Ruminanti SOTIBA a Dakar.

Il capo del governo ha invitato il ministro delle Finanze e del Bilancio a “adottare misure adeguate per garantire la fornitura di risorse destinate all’acquisto di mangimi sovvenzionati per il bestiame (….)”.

Il ministro delle Finanze dovrà inoltre “esaminare attentamente le pratiche di credito presentate dagli operatori per le esigenze dell’operazione Tabaski 2024” e analizzare il problema dei debiti non pagati degli operatori del settore zootecnico a livello degli istituti finanziari, nonché i ritardi nell’erogazione dei finanziamenti fondi di rifinanziamento statali a loro vantaggio, garantire la disponibilità di meccanismi di finanziamento per le operazioni Tabaski per periodi superiori a un (1) anno.

SG/OID/ASB

-

PREV una madre incriminata per tentato omicidio di minorenne dopo aver voluto vendicare la figlia
NEXT Europei: Bardella lancia il conto alla rovescia per la vittoria annunciata a Perpignan: News