SENEGAL-AGRICOLTURA / Saint-Louis: la lotta contro gli uccelli al centro di un incontro – Agenzia di stampa senegalese

SENEGAL-AGRICOLTURA / Saint-Louis: la lotta contro gli uccelli al centro di un incontro – Agenzia di stampa senegalese
SENEGAL-AGRICOLTURA / Saint-Louis: la lotta contro gli uccelli al centro di un incontro – Agenzia di stampa senegalese
-

Saint-Louis, 14 mag. (APS) – Si è tenuta martedì a Saint-Louis (nord) una riunione del comitato regionale di controllo dell’aviaria, alla presenza del governatore regionale, Alioune Badara Sambe, e di tutti gli attori interessati da questo problema. .

”Questa mattina ho presieduto una riunione del comitato regionale per il controllo dell’aviaria con tutte le parti interessate. E oggi abbiamo ricevuto anche il Direttore della Protezione Vegetale (DPV) con tutti gli altri soggetti interessati”, ha dichiarato l’autorità amministrativa, sottolineando l’urgenza e l’importanza di questo comitato di lotta.

Il capo dell’esecutivo regionale ha parlato con i giornalisti a margine dell’incontro.

Il dipartimento di Dagana, ha sottolineato, è una delle zone del Paese dove la produzione di riso è più importante.

Secondo il signor Sambe, tenere questo incontro è importante poiché contribuirà alla riduzione delle perdite post-raccolto. “Oggi, data l’importanza del riso nel concetto di sovranità alimentare, è stato quindi utile riunire tutte le parti interessate per garantire che le perdite post-produzione siano ridotte o comunque ridotte al minimo indispensabile”, ha affermato in particolare.

L’anno scorso, durante la calda campagna fuori stagione, ha osservato, queste perdite sono state stimate a quasi il 19% della produzione in questa zona della valle.

Per l’autorità amministrativa è importante sinergizzare tutte le azioni per risparmiare il massimo in termini di raccolto in questa zona della valle dove i raccolti non sono all’altezza degli obiettivi prefissati.

Ha annunciato che “da questo incontro sono emerse decisioni forti, in particolare l’impegno dei produttori a rivitalizzare i comitati anti-aviaria”. “Abbiamo bisogno di un sistema di prospezione per poter agire tempestivamente e questo richiede la partecipazione e la collaborazione di tutte le parti interessate”, ha affermato, sottolineando che gli uccelli sono davvero i principali parassiti delle colture.

All’incontro hanno partecipato, tra gli altri funzionari, il dottor Saliou Ngom, direttore della protezione delle piante (DPV), Ousseynou Ndiaye, presidente del Comitato interprofessionale per il settore del riso (Ciriz).

CGD/AMD/OID/ASG

-

PREV Agenti carcerari uccisi a Eure: Emmanuel Macron mercoledì sarà a Caen per rendere loro un omaggio nazionale
NEXT Air France sceglie Xavier Thuizat come nuovo capo sommelier