il rettore alza la voce

-

Università di Friburgo, 14 maggio 2024.Immagine: TRAPEZIO

Lunedì all’Università di Friburgo è iniziato un movimento di occupazione filo-palestinese. Watson si è unito questo martedì al rettore dell’Unifr, Katharina Fromm.

14/05/2024, 14:4314/05/2024, 16:09

Lunedì gli studenti filo-palestinesi che chiedono un cessate il fuoco a Gaza hanno iniziato un’occupazione presso l’Università di Friburgo. Hanno lasciato la scena prima che facesse buio. L’occupazione sarebbe dovuta riprendere questo martedì pomeriggio. Tra le loro richieste, gli occupanti chiedono che la targa commemorativa in onore del primo presidente di Israele, uno degli artefici del sionismo, Chaim Weizmann, venga rimossa dall’edificio della Mercy.

Come ci ricorda il quotidiano Libertà Martedì in un editoriale, Chaim Weizmann era dottorando presso l’Università di Friburgo alla fine del 19e secolo. Il rettore dell’Unifr ha risposto alle domande del Watson.

Katharina Fromm, professoressa di chimica e nuova designer dell'Universitaet Fribourg, ha posato per un ritratto, am Mittwoch, 17 maggio 2023 in un Chemielabor der Universitaet di Friburgo. (CHIAVE...

Katharina Fromm, rettore dell’Unifr.Immagine: TRAPEZIO

La targa commemorativa in omaggio a Chaim Weizmann verrà rimossa come richiesto dagli occupanti nelle loro rivendicazioni?
Katharina Fromm: Al momento prendiamo atto delle richieste degli occupanti e le discuteremo con gli altri membri del rettorato, poi daremo una risposta. In generale, l’Unifr non si lascia strumentalizzare per fini politici, qualunque siano le intenzioni dei rivendicatori.

L’Unifr sospenderà o rinuncerà ai suoi legami accademici con gli istituti israeliani?
L’Unifr non tollera intimidazioni nei confronti dei membri dell’università né la restrizione della libertà scientifica da parte di ambienti attivisti. Il nostro unico legame istituzionale con Israele riguarda uno scambio studentesco, che, ovviamente, non obbliga nessuno a beneficiarne.

“Vorremmo respingere qualsiasi fusione tra la politica del governo e le istituzioni accademiche che non sono responsabili dell’attualità”

Esiste un limite temporale, in giorni o settimane, fissato per gli occupanti per la loro occupazione?
Il limite è zero, non sarà tollerata alcuna occupazione. È anche importante rendersi conto che la zona occupata dell’altopiano di Pérolles è un luogo sensibile con numerosi passaggi di persone e merci. Nel caso di un ritorno alla situazione occupazionale, sporgeremmo una denuncia penale per violazione di domicilio.

“Siamo già in contatto con le forze dell’ordine che hanno manifestato la loro presenza ieri pomeriggio, e alle quali desideriamo esprimere i nostri più sentiti ringraziamenti per la buona collaborazione”

Occupazione del palazzo Geopolis all’Unil

Video: Watson

Potrebbe interessarti anche questo:

I treni che collegano Ginevra a Milano saranno soppressi per tre mesi, da giugno a settembre. E chi vuole prendere il treno per Amburgo, Stoccarda o Parigi dovrà fare un viaggio più lungo. I politici competenti capitolano – ad eccezione di un ticinese.

Milano, Amburgo, Stoccarda, Parigi: quest’estate sarà difficile, se non impossibile, raggiungere queste città in treno. Il motivo è lo stesso ovunque: i cantieri. In Svizzera i lavori di manutenzione vengono effettuati di notte per mantenere il ritmo dell’orario, ma alcuni paesi vicini come la Germania hanno deciso di chiudere completamente le linee per la durata dei lavori. Quest’estate ne sono colpiti diversi, in tutti i paesi confinanti. Particolare entusiasmo ha suscitato però l’interruzione della linea Ginevra-Milano a Domodossola.

#Swiss

-

PREV Chicorée, le piccole novità dal Nord di venerdì 17 maggio
NEXT Criminalità organizzata: la testa dell’influente boss Jean-Philippe Célestin messa a dura prova dai suoi nemici